Maxi piantagione di canapa indiana: zio e nipote in carcere, arriva il definitivo di pena

Nei giorni scorsi, i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Sanremo hanno eseguito due ordini di carcerazione nei confronti di C.N. cl.61 e del nipote C.T. cl 84, responsabili del reato di coltivazione e spaccio di sostanze stupefacenti.

Maxi piantagione di canapa indiana: zio e nipote in carcere, arriva il definitivo di pena
Sanremo, 23 Settembre 2017 ore 11:09

Maxi piantagione di cannabis a sanremo

Arrestati zio e nipote per definitivo di pena

Un sanremese di 56 anni, C.L. e il nipote, C.T., di 33 anni, che nel settembre del 2015, a Sanremo, vennero arrestati, dopo essere stati sorpresi dai carabinieri all'interno di una serra di Ospedaletti, coltivata con circa 1500 piante di canapa indiana, sono finiti in carcere, in seguito a un definitivo di pena.

Le indagini

Devono, rispettivamente, scontare le pene residue di 1 anno, 1 mese e 2 giorni di reclusione e di 7 mesi e 2 giorni. I militari della compagnia di Sanremo li hanno portati presso il carcere di valle Armea, nella città dei Fiori.

Le successive perquisizioni domiciliari avevano consentito agli operanti di rinvenire materiale vario per il confezionamento della droga ed un laboratorio per l'essiccazione dello stupefacente.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie