Altro
Attività scolastiche

Musical degli studenti della Dante Alighieri

Primo premio al concorso promosso dal Comune di Ospedaletti nell’ambito del Piccolo Festival del Libro per ragazzi “Caro Giovanni…” vinto dalla classe prima C

Musical degli studenti della Dante Alighieri
Altro Sanremo, 14 Giugno 2022 ore 09:36

Lo spettacolo lunedì al Casinò

Lunedì 6 giugno è stata scritta una bella pagina della storia della Scuola Secondaria di primo grado “Dante Alighieri” di Sanremo.
La scuola, situata nel popoloso quartiere di Baragallo ma che serve anche una vasta utenza delle zone limitrofe e collinari della città, ha cercato di rinnovarsi negli anni venendo incontro alle esigenze e soprattutto ai cambiamenti dei suoi allievi e delle loro famiglie.
In particolare in questo difficile anno scolastico, nonostante le restrizioni, i distanziamenti, l’uso delle mascherine, le quarantene, il progetto di Teatro proposto dalle professoresse Laura Occhialini e Elisa Pizzolla, ha evidentemente risposto ad un desiderio di moltissimi allievi, vista l’alta risposta dei ragazzi,
consentendo a quanti hanno partecipato la possibilità di esprimere le proprie potenzialità e capacità in un musical che ha lasciato il pubblico sorpreso.
Le insegnanti, nonostante le molteplici difficoltà incontrate, sono riuscite a realizzare “High School musical” attraverso il quale i ragazzi pur non cantanti, attori o ballerini professionisti hanno saputo cantare, recitare e ballare comunicando la loro gioia nell’esprimere se stessi dopo gli anni di chiusura che hanno pesato non poco sui nostri preadolescenti.

“Abbiamo scelto di realizzare un musical corale” dicono le professoresse Occhialini e Pizzolla “ispirandoci ad un film con protagonisti studenti che ha avuto grande successo una decina di anni fa. Canzoni, duetti, balletti hanno permesso a tutti di trovare una dimensione scenica in cui esprimersi divertendosi.”
Grazie all’entusiasmo delle docenti, la passione, l’abnegazione nelle tante ore dedicate alla realizzazione del musical e alle competenze trasmesse ai ragazzi, quanto prodotto dagli alunni ha messo in evidenza l’importanza di un progetto di questa portata per qualificare una scuola che forma la personalità dei ragazzi a tutto tondo.

Il PON di laboratorio teatrale realizzato quest’anno nella scuola è stata un’esperienza di alto valore formativo, al di là della realizzazione del “prodotto” finale. I ragazzi hanno potuto scoprire infatti, attraverso le varie esperienze di recitazione, interpretazione, ballo, canto, di avere potenzialità espressive sconosciute. I
ragazzi più chiusi e introversi hanno potuto trovare in questo laboratorio una nuova via per esprimersi ed emergere, “trasformandosi” lungo il percorso e “prendendosi” la scena con gioia.
L’attività teatrale diventa nella scuola, allo stesso tempo, luogo di inclusione e opportunità di valorizzazione di eccellenze e potenzialità.
Durante la serata si è anche voluto rimarcare l’importanza data dalla scuola “Dante Alighieri” alla significativa partecipazione di alcune classi ad alcuni concorsi nei quali sono risultate vincitrici.
Primo premio al concorso promosso dal Comune di Ospedaletti nell’ambito del Piccolo Festival del Libro per ragazzi “Caro Giovanni…” vinto dalla classe prima C nel quale gli alunni si sono cimentati in una lettera rivolta a Giovanni Falcone dopo la lettura del libro “Per questo mi chiamo Giovanni” di Luigi
Garlando. Il progetto ha dato l’occasione di ricordare il magistrato ucciso trent’anni fa oltre a far riflettere la classe sulle regole sociali a partire dagli atteggiamenti personali nelle diverse comunità in cui ciascuno si trova a vivere quotidianamente e in cui è responsabile dei propri gesti. Responsabilità intesa come competenza interpersonale essenziale per la formazione del futuro cittadino.
L’altro importante progetto che ha visto la classe terza A dell’Istituto prima classificata, è stato quello promosso dall’ANMIG (Associazione Nazionale Mutilati e Invalidi di Guerra) sezione ligure,
“Esploratori della memoria”. Il progetto si pone come obiettivo fondamentale la conservazione della memoria attraverso il censimento di monumenti, steli, lapidi inerenti la prima e la seconda guerra mondiale per conservare il ricordo di chi ha combattuto o semplicemente è stato ucciso per rappresaglia o perché ha creduto negli ideali di libertà e democrazia che la scuola “Dante Alighieri” intende continuare a trasmettere ai suoi allievi.
Trasmissione del sapere e della memoria anche attraverso l’utilizzo della bella e fornita biblioteca della scuola “Dante” (oltre 3500 libri della amplissima letteratura per ragazzi tutti catalogati) premiando i lettori, in questo caso le lettrici “più accanite” della scuola, per valorizzare il potere e la bellezza della lettura.

Un ringraziamento particolare ai ragazzi della Scuola IPSIA Marconi di Sanremo guidati dal professor Fulvio Corradi per l’assistenza e il supporto tecnico fornito.

19 foto Sfoglia la gallery
Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie