Attualità
Provincia di Imperia

Da marzo i nostri rifiuti nelle discariche del Savonese

Il Lotto 6 a Taggia è saturo: ecco la soluzione temporanea di un anno in attesa nel nuovo impianto di trattamento.

Da marzo i nostri rifiuti nelle discariche del Savonese
Attualità Taggia, 10 Febbraio 2022 ore 14:09

Dal mese di marzo i Comuni della provincia conferiranno gran parte dei rifiuti nelle discariche del Savonese, ovvero in quelle in località Boscaccio e Bossarino a Vado Ligure.

 

il Lotto 6 è pieno: fino al prossimo anni i rifiuti andranno a Savona

La discarica del lotto 6 in località Colli a Taggia, dove da anni vengono portati i rifiuti, è infatti quasi satura e non è tecnicamente possibile prevederne un ulteriore ampliamento. La soluzione savonese durerà per un anno, sino al febbraio 2023. Da allora e sino alla fine del 2024, prima della prevista entrata in funzione dell’impianto unico di trattamento che sorgerà accanto al Lotto 6, si adotterà una soluzione che dovrà essere concordata, nello spirito della massima collaborazione e dei minori aggravi di costo per il Comuni e per i contribuenti.

 

Quasi un plebiscito: su 50 comuni si astiene solo Sanremo

E’ questo l’esito dell’Assemblea dei sindaci di ieri sera, convocata dal Presidente della Provincia di Imperia Claudio Scajola, in cui si è parlato soprattutto di come gestire la fase transitoria dei rifiuti . La riunione è stata assai partecipata: i Comuni presenti con i loro rappresentanti sono stati una cinquantina. Tutti hanno espresso parere favorevole con la sola eccezione del Comune di Sanremo, che si è astenuto.

 

 

Il 28 febbraio è il turno del bilancio

Il Presidente Claudio Scajola commenta:

"La riunione è stata assai utile e costruttiva: avremo altri incontri e momenti di confronto per condividere le scelte future dell’Amministrazione. Ho già convocato l’Assemblea dei sindaci lunedì 28 febbraio, per discutere del bilancio di previsione".

 

I primi passi di Scajola nel palazzo della Provincia

L’Assemblea dei sindaci è stata anche l’occasione per informare gli amministratori locali dei primi passi della nuova Amministrazione guidata da Claudio Scajola.

 

Il Presidente ha accennato alla ristrutturazione in corso degli uffici, accennando anche all’istituzione di servizi che si occuperanno di Programmazione economica, di accesso ai finanziamenti e più in generale di assistenza ai Comuni.

 

Inoltre ha elencato alcune cifre relativamente a investimenti in opere pubbliche che saranno appaltate (2 milioni per le riasfaltature e 600 mila euro per lo sfalcio delle strade, 8 milioni per il restyling dei ponti, 2 milioni per gli interventi che riguardano le scuole).

 

In programma ci sono anche numerosi incontri sul territorio tra Claudio Scajola e gli amministratori locali delle varie zone della provincia.

 

Le deleghe ai consiglieri

Si lavora anche per l'approvazione e l'adeguamento dei regolamenti interni: il consigliere Armando Biasi ha ricevuto dal Presidente la delega per l'approvazione del Regolamento dell'Assemblea dei Sindaci e all'adeguamento del Regolamento per il funzionamento del Consiglio provinciale; la consigliera Barbara Feltrin ha la delega per l'approvazione del Regolamento per la concessione del Patrocinio, dello Stemma e del Gonfalone provinciale; la consigliera Manuela Sasso ha la delega per l'adeguamento dello Statuto ai dettami della legge di riforma del 2014.

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie