Attualità
Ciclovia Tirrenica

Dal Pnrr fondi per la manutenzione della ciclabile Ospedaletti-San Lorenzo al Mare

Finanziamento anche per il nuovo tratto che parte dal confine tra i comuni di Imperia e Diano Marina per arrivare nel golfo Dianese e proseguire poi fino ad Andora

Dal Pnrr fondi per la manutenzione della ciclabile Ospedaletti-San Lorenzo al Mare
Attualità Bordighera, 29 Marzo 2022 ore 08:03

Grazie ai fondi del PNRR, 19 milioni assegnati alla Liguria per i primi lotti di intervento, e ai 6 milioni di euro di fondi ministeriali, per un complessivo di circa 25 milioni di euro prendono il via i lavori alla ciclovia tirrenica in Liguria. Il 60% circa della somma complessiva sarà destinato allo spezzino per la realizzazione di 14 km di pista tra via Paci nel centro di Sarzana e Marinella di Sarzana e il restante alla riviera di Ponente. Qui in provincia di Imperia sono previste la manutenzione straordinaria della ciclabile esistente da Ospedaletti a San Lorenzo al Mare e il nuovo tratto che parte dal confine tra i comuni di Imperia e Diano Marina per arrivare nel golfo Dianese e proseguire poi fino ad Andora.

“Quello della ciclovia tirrenica e della mobilità sostenibile è un obiettivo in cui Regione Liguria crede con determinazione – spiegano il presidente di Regione Liguria Giovanni Toti e l’assessore alle Infrastrutture Giacomo Giampedrone – e su cui l’impegno di questa Giunta è stato costante fin dall’insediamento. Grazie ai fondi del PNRR, 19 milioni assegnati alla Liguria per i primi lotti di intervento, e ai 6 milioni di euro di fondi ministeriali, per un complessivo di circa 25 milioni di euro di cui il 60% circa destinato allo spezzino e il restante alla riviera di Ponente, proseguiamo in questo straordinario lavoro di completamento della ciclovia che collegherà Ventimiglia con Sarzana e poi con Roma, in un lavoro coordinato con le Regioni Toscana e Lazio”.

“Con questo intervento - aggiungono Toti e Giampedrone - daremo un nuovo volto a quella che è una delle porte di ingresso della nostra regione, cambiando l’ingresso in Liguria dalla Toscana. Si tratta di una parte di un progetto più ampio che stiamo portando avanti e che riguarda non solo un tema importante come la sostenibilità, ma anche il turismo: la ciclovia connetterà i luoghi più suggestivi e d’impatto della Liguria, ed è destinata ad essere sempre di più fonte di attrattività per i turisti che desiderano andare alla scoperta del nostro territorio in modo alternativo”.Il tratto di pista ciclabile tra il centro di Sarzana e Marinella di Sarzana fa parte del tronco 10 della parte ligure della ciclovia tirrenica, il grande progetto del valore di oltre 297 milioni di euro che unirà Ventimiglia a Sarzana in un unico percorso di 437 chilometri di lunghezza lungo tutto l’arco della nostra regione, tra costa ed entroterra e passando per la Val Fontanabuona e la Val Bisagno, toccando 77 comuni, 3 parchi, 4 province unendo mobilità sostenibile, attività all’aria aperta e permettendo a cittadini e turisti di andare alla scoperta dell’eccezionale patrimonio storico, culturale, paesaggistico e ambientale della Liguria e connettendo tra loro i luoghi più affascinanti della nostra terra.

Il progetto della ciclovia tirrenica in Liguria
Il progetto complessivo della ciclovia tirrenica prevede di realizzare un unico percorso ciclabile da più di 960 chilometri capace di unire Ventimiglia a Roma.
Il tronco 10 della parte ligure della ciclovia parte dalla Spezia, va verso Santo Stefano Magra e si conclude a Marinella di Sarzana, sul confine tra Liguria e Toscana: 40,10 chilometri di percorso con una pendenza massima dell’8 % che tocca i territori della Lunigiana con le sue meraviglie archeologiche e storiche, i borghi dell’entroterra spezzino con i suoi castelli a pochi passi dal mare.
I tronchi in cui è divisa la ciclovia da Ventimiglia a Sarzana sono: 36,1 chilometri da Ventimiglia a Sanremo, 41,3 chilometri da Taggia ad Andora, 46,7 chilometri da Laigueglia a Finale Ligure, 36,25 da Noli a Varazze, 53,91 chilometri da Cogoleto al confine del comune di Genova, 40,75 chilometri da Sant’Olcese a Davagna, 41,10 chilometri da Lumarzo a Carasco, 27,90 chilometri da Carasco a Moneglia, 60,70 chilometri da Deiva Marina alla Spezia e infine quello dalla Spezia a Marinella di Sarzana.

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie