Attualità
Dalle fototrappole alle verifiche

Decoro urbano: giro di vite a Taggia

Le misure adottate per contrastare i comportamenti scorretti nel conferimento e nelle deiezioni

Decoro urbano: giro di vite a Taggia
Attualità Taggia, 12 Dicembre 2022 ore 13:58

Si è svolto nei giorni scorsi un tavolo di confronto, fortemente voluto dall’assessore all’Ambiente del  comune di Taggia,  Daniele Festa, e dal sindaco Mario Conio, che ha riunito l’Ufficio Ambiente del Comune di Taggia, i rappresentanti e i tecnici di Amaie Energia, società pubblica responsabile del servizio rifiuti e l’Associazione Nazionale Rangers d’Italia. Al centro le nuove misure per preservare il decoro urbano nel territorio comunale.

 

Le nuove misure per il decoro urbano: dalle verifiche alle sanzioni

Al centro dell’incontro i nuovi controlli per il contrasto degli abbandoni e dei comportamenti errati in tema di rifiuti e decoro. L’amministrazione comunale è infatti decisa a impedire questi fenomeni che interessano diverse aree del territorio. Gli obbiettivi delineati durante la riunione sono: il rafforzamento del presidio territoriale; il miglioramento della dotazione strumentale per il controllo e monitoraggio; e una maggiore sensibilizzazione dei cittadini, sia sui comportamenti individuali, sia rendendoli parte attiva nella cura dei beni e degli spazi comuni.

A tal fine sono molteplici le iniziative intraprese. È stata infatti avviata una collaborazione con l’associazione Rangers d’Italia che già da quest’estate sta monitorando il territorio con l’installazione di fototrappole. Inoltre, con l’ausilio dell’ispettore Ambientale comunale Maurizio Liberto, il corpo municipale e Amaie Energia si sta procedendo anche alla verifica dei sacchetti abbandonati e conferiti in modo errato, al fine di individuare i responsabili. L’attività sopracitata ha portato a 30 sanzioni nell’ultimo periodo. Un numero che si spera di ridurre a seguito di una maggiore collaborazione dei cittadini, ma che in realtà potrebbe salire visto i maggiori controlli.

Viste le numerose segnalazioni pervenute all’Ufficio, sono stati inoltre avviati una serie di controlli destinati ai padroni dei cani: da agosto 2018, sul territorio comunale vige infatti l’obbligo di avere sempre a disposizione non solo strumenti idonei a raccogliere le deiezioni, ma anche di avere con sé bottigliette d’acqua con le quali poter pulire immediatamente l’eventuale sporco rimasto o tracce di minzioni. Per i trasgressori sono previste sanzioni amministrative da 50 a 500 euro.

 

Nuove fototrappole per difendere il decoro urbano

In ultimo, l’Ufficio Ambiente ha predisposto l’acquisto di nuove fototrappole a integrare la dotazione già presente e costantemente utilizzata, arrivando a oggi a un totale di 10 telecamere a disposizione dell’ente. Le fototrappole vengono installate a rotazione nei luoghi più sensibili, così da poter individuare i responsabili e fare da deterrente contro gli abbandoni.

 

 

"Tempo ed energie che potrebbero essere spesi per altro"

L’assessore Daniele Festa commenta: “È purtroppo un’attività necessaria, che porta via tempo ed energie che potrebbero essere spese per altro. I dipendenti del Comune e di Amaie Energia sono impegnati quotidianamente per garantire un servizio efficiente, ma è necessaria la collaborazione di tutti i cittadini per mantenere le strade e le piazze pulite. Invece ci troviamo troppo spesso davanti ad atti di inciviltà che devono essere contrastati con fermezza. La maleducazione di pochi non deve danneggiare la città e i cittadini attenti.”

“Da considerare anche l’aspetto economico – prosegue l’assessore Festa. Gli abbandoni di rifiuti indifferenziati, fuori dai contenitori, a bordo strada o in aperta campagna, i rifiuti edili, devono essere raccolti con attività straordinaria per essere conferiti in discarica, con un conseguente aumento dei costi, tutto a carico della collettività, anche di chi conferisce differenziando correttamente. Inoltre, se un operatore ecologico viene dirottato a raccogliere sacchi abbandonati ne consegue che non potrà essere disponibile per raccogliere o proseguire lo spazzamento in un altro luogo. Una perdita di tempo necessaria che però incide sul servizio.”

Conclude l’Assessore Festa: “Lavoriamo con l’ufficio programmando il da farsi, questi tavoli tecnici sono indispensabili, con la collaborazione delle forze dell’ordine, dell’associazione Rangers d’Italia e Amaie Energia vogliamo dare un contributo importante alle azioni di contrasto e prevenzione.

 

Il tavolo sul decoro urbano

Tavolo ambiente 3
Foto 1 di 9
Tavolo ambiente
Foto 2 di 9
Tavolo ambiente 2
Foto 3 di 9
Fototrappola 3
Foto 4 di 9
Controlli padroni cani
Foto 5 di 9
Fototrappola 2
Foto 6 di 9
Controllo sacchetti
Foto 7 di 9
Controlli padroni cani 2
Foto 8 di 9
Fototrappola 1
Foto 9 di 9
Seguici sui nostri canali
Necrologie