Attualità
ECCELLENZE DEL TERRITORIO

Il Grana Padano Alberti torna in tv. Sabato protagonista di "Bellissima Italia" su Rai2

La puntata registrata andrà in onda sabato 11 dicembre nel format condotto da Fabrizio Rocca

Il Grana Padano Alberti torna in tv. Sabato protagonista di "Bellissima Italia" su Rai2
Attualità Imperia, 07 Dicembre 2021 ore 13:21

Il Caseificio Alberti su RAI 2 per il programma televisivo Bellissima Italia a caccia di sapori condotto da Fabrizio Rocca. Nell'ottobre scorso era già stato protagonista di una puntata di Slow Tour Padano di Patrizio Roversi su Rete 4

Matteo Alberti: "Per noi questa visita è un'opportunità di crescita"

La seconda rete televisiva italiana ha acceso i riflettori all’interno del caseificio della famiglia Alberti, con sede a Genola in provincia di Cuneo: sabato 11 dicembre alle ore 14.50, su RAI 2, l’azienda sarà protagonista della trasmissione Bellissima Italia a caccia di sapori, condotta da Fabrizio Rocca.

L’azienda Alberti – che in Piemonte raccoglie il latte e produce Grana Padano DOP – ha aperto le porte del proprio caseificio e ha potuto così nuovamente ospitare una troupe televisiva per un programma di rilievo nazionale.

Fabrizio Rocca – già conduttore e inviato di importanti trasmissioni televisive, come Unomattina – ha realizzato in caseificio un servizio di reportage, intervistando Matteo Alberti sulla storia dell’azienda e sulla lavorazione nelle tradizionali caldaie. Matteo Alberti: «Per apprezzare meglio un prodotto così ricco di storia e di artigianalità come il Grana Padano è senz’altro utile scoprire cosa succede all’interno di un caseificio come il nostro. Molto bene quindi che la RAI sia venuta nuovamente a farci visita, è un’opportunità di crescita per la nostra azienda e di maggiore consapevolezza per chi sceglie di consumare un prodotto DOP e una grande eccellenza italiana».

6 foto Sfoglia la gallery

Alberto Alberti: "L'attenzione della Rai ci inorgoglisce"

Alberto Alberti, Presidente del caseificio: «Il nostro caseificio sarà sempre aperto per far conoscere le particolarità della nostra produzione, che sono comuni e condivise da tutti i caseifici appartenenti al Consorzio di Tutela del Grana Padano. L’attenzione che ha dimostrato la RAI per la nostra attività e per il nostro prodotto ci inorgoglisce e ovviamente ci motiva a continuare sulla stessa strada e con lo stesso impegno di sempre».

Il servizio si conclude con l’espertizzazione e con la marchiatura a fuoco di una forma di Grana Padano da parte di un tecnico del Consorzio di Tutela.

Necrologie