Attualità
Vallecrosia

La "Luce di Betlemme" arriva a Casa Rachele

La fiammella accesa dalla lampada che arde da secoli in Terra Santa come simbolo di fratellanza tra i popoli.

La "Luce di Betlemme" arriva a Casa Rachele
Attualità 23 Dicembre 2021 ore 14:15

La luce di Betlemme è arrivata nella grande famiglia di Casa Rachele.

 

 

A Casa Rachelea Luce di Betlemme

L'olio donato dalle nazioni cristiane della Terra mantiene acceso il fuoco della lampada che da molti secoli arde a Betlemme. A Dicembre, ogni anno, da questa fiamma ne vengono accese una miriade di altre che sono diffuse in tutto il mondo come simbolo di pace e fratellanza fra i popoli.

 

 

"Quando arriverà Gesù Bambino"

Con forte fede ed entusiasmo, per portare un segno tangibile della presenza di Gesù nella struttura e poterlo diffondere ad amici e parenti

 

Si legge in una nota della RSA Casa Rachele

 

la grande famiglia di Casa Rachele ha fermamente voluto partecipare a questa splendida iniziativa. Sabato 18 dicembre, alle 23.30, la fiammella è arrivata in treno a Ventimiglia e la Caposervizio Roberta Pastorino l'ha accolta con la lanterna di Casa Rachele.
Dopo un ultimo breve tragitto dalla stazione di Ventimiglia alla struttura la fiamma di Betlemme sta illuminando Ospiti e operatori nel percorso di avvento che ci separa dal Natale.
Quotidianamente con questa fiamma se ne accendono altre che gli operatori distribuiscono nelle proprie case e donano ai parenti degli Ospiti e agli amici. E così via con ulteriori distribuzioni affinché la luce di Betlemme possa illuminare il Natale di tutti coloro che lo desiderano.
La fiamma si divide sempre più per unire tutti i popoli della terra e sarà anche unoccasione per ricordarsi, con una buona azione, di chi è più sfortunato: essere vicino a chi è solo, visitare gli ammalati, dare sostegno in questo periodo non proprio facile, illuminare le famiglie ... portare pace e serenità in vista del Natale e dare la forza per continuare amorevolmente anche dopo che le feste saranno terminate.
Tutti gli Ospiti sono intenti a vigilare quotidianamente la fiammella affinché resti sempre accesa. Sempre pronti a sostituire il cero, prima che si consumi totalmente, passando la fiammella da uno all'altro.

Quando nascerà Gesù Bambino, la troverà accesa, certo di potersi scaldare con il calore del cuore di chi la porta dentro di se.

 

4 foto Sfoglia la gallery
Necrologie