Attualità
Turismo

Nuova società per la gestione della promozione turistica in provincia di Imperia

Tra gli obiettivi quello di individuare il miglior utilizzo dei fondi provenienti dalla Tassa di Soggiorno secondo le indicazioni del Patto del Turismo

Nuova società per la gestione della promozione turistica in provincia di Imperia
Attualità Imperia, 16 Settembre 2021 ore 12:36

E' stata presentata questa mattina la Dmo (Destination Management Organization) la nuova società senza scopo di lucro che si occuperà della gestione della promozione turistica per la Provincia di Imperia.

La DMO per la promozione turistica della provincia di Imperia

Dmo si occuperà di organizzare la strategia di gestione coordinata di tutti gli elementi che costituiscono una destinazione turistica. L'iniziativa di promozione del brand Provincia di Imperia è della Camera di Commercio Riviere di Liguria Imperia La Spezia Savona assieme alle associazioni di categoria Confcommercio, Confesercenti e Unione Industriali.

Tra gli obiettivi quello di individuare il miglior utilizzo dei fondi provenienti dalla Tassa di Soggiorno secondo le indicazioni del Patto del Turismo e la valorizzazione e il rilancio dello storico e prestigioso marchio "Riviera dei Fiori".

 

I dati sul turismo

Un recupero importante sul fronte presenze, quello illustrato dall'assessore ligure al turismo Gianni Berrino. I dati evidenziano, nel mese di luglio, solo il 10% in meno rispetto all'ultimo anno in cui la Liguria ha superato i 15 milioni di visitatori, ossia il pre-covid 2019. Sulla stessa linea i dati delle prime settimane di agosto che si assestano in linea con i risultati 2019, recuperando oltre il 20% rispetto all'anno scorso. Il tutto, senza turisti russi, stunitensi e britannici che sono una componente fondamentale dello sviluppo turistico territoriale. "Il mare - spiega Berrino - soprattutto a ponente, si conferma re incontrastato del turismo ligure. Anche l'entroterra però è stato preso d'assalto. L'entroterra è notevolmente povero, poverissimo fi strutture ricettive, quindia sinergia con la costa è fondamentale".

 

 

Necrologie