Attualità
Asl 1

Nuovo programma di screening all'Asl 1 contro le epatite C

Testimonial della campagna di screening i due calciatori Simone Bregliano della Sanremese e Luigi Castaldo dell'Imperia Calcio

Nuovo programma di screening all'Asl 1 contro le epatite C
Attualità Bordighera, 02 Dicembre 2021 ore 12:35

Presentata questa mattina presso l'ospedale Borea di Sanremo la campagna di sensibilizzazione sugli screening epatite C. Si tratta di test gratuiti aperti a tutti coloro che vogliono aderire. Attraverso il test sierologico si riesce a individuare l'eventuale presenza di anticorpi al quale possono seguire altri esami di accertamento e per poi, in caso di positività, seguire una terapia che risulta essere efficace.

Nel mondo, circa il 3% della popolazione è affetta da epatite C. In Italia, circa 1 milione di persone ne è affetto. Scopo della campagna di screening gratuiti è quello di intercettare eventuali casi per poterli trattare e interrompere la trasmissione del virus.

Alla conferenza hanno partecipato il direttore generale dell'Asl 1 Imperiese, Silvio Falco, l'assessore ai Servizi Sociali e alla Persona, Costanza Pireri, la biologa Valentina Pizzo del centro screening e il primario di Malattie Infettive, Giovanni Cenderello.

“Diagnosticare in fase precoce l’infezione da Epatite C – ha affermato il primario della S.C. Malattie Infettive dell’ospedale ‘Borea’ di Sanremo Giovanni Cenderello – permette di guadagnare tempo prezioso e adottare le strategie terapeutiche necessarie con la massima tempestività, ottimizzandone la efficacia”. Alle parole del dottor Cenderello fanno eco quelle del Direttore Generale di Asl1 Silvio Falco: “Più è veloce il trattamento delle infezioni individuate e più si può contribuire nel ridurre la trasmissione del virus HCV nella popolazione, il cui obiettivo primario è la sua eradicazione”.

All’iniziativa aderisce anche il comune di Sanremo e per voce della vice sindaca Costanza Pireri, afferma che "l'inizio di questo screening regionale per prevenire, eliminare ed eradicare il virus HCV è molto importante e ben si lega agli obiettivi della nostra Amministrazione che, già nel febbraio 2020, ne aveva intravisto il valore tanto che aveva sottoscritto, come quarta città italiana, il protocollo di Parigi aderendo all'ambizioso progetto Fast Track Cities e promuovendo, così, un'opera di sensibilizzazione della cittadinanza e di strategia combinata in riferimento proprio alle attività di screening per HIV e HCV."

Asl1 coglie inoltre l’occasione per ringraziare le società di calcio dell’Imperia e della Sanremese che hanno “prestato” ad Asl1 come testimonial della campagna due calciatori, il matuziano Simone Bregliano e il neroazzurro Luigi Castaldo, affinché si possa dare un definitivo calcio a questa patologia.

 
 
5 foto Sfoglia la gallery

 

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie