Attualità
Edizione 2022

WindFestival torna a Diano Marina per festeggiare il nuovo decennio

Ecco che cosa prevede l'edizione 2022 dell'expo dedicato agli action sport di mare.

WindFestival torna a Diano Marina per festeggiare il nuovo decennio
Attualità Golfo Dianese, 11 Agosto 2022 ore 16:07

Superata la boa dei primi dieci anni torna alla ribalta il WindFestival con il divertimento sempre in primo piano e un programma diversificato che offrirà agli atleti e al pubblico la possibilità di confrontarsi in tante attività sportive.

 

WindFestival l'expo degli action sport di mare

Dal 29 settembre al 2 ottobre il palcoscenico di questo evento imperdibile di fine stagione sarà ancora una volta il Comune di Diano Marina, che per il terzo anno consecutivo vanta sia la Bandiera Lilla, progetto che premia e supporta i comuni che dimostrano un’attenzione speciale verso l’ospitalità ai disabili sia la Bandiera Blu, riconoscimento assegnato dalla FEE (Foundation for Environmental Education) alle località turistiche balneari che rispettano la gestione sostenibile del territorio.

 

Organizzato da Valter Scotto e Andrea Ippolito di TF7 Open Sport A.S.D. il più grande Expo d’Italia dedicato agli action sport di mare e di vento giunge all’undicesima edizione articolandosi su cinque grandi aree tematiche che spaziano dagli sport di mare e di vento agli sport di terra.

 

Il programma del WindFestival

Quest’anno il WindFestival darà ancora più spazio alle discipline adaptive e all’interno dell’area Paralympic gli atleti, anche protesizzati, potranno sperimentare diversi sport come il windsurf, la pallanuoto, il tiro con l’arco, basket e arti marziali in collaborazione con il CIP (Comitato Italiano Paralimpico) Liguria. Da segnalare la partecipazione di Granda Waterpolo Ability che porterà in mare il suo campo da pallanuoto galleggiante.

 

La grande kermesse sportiva vedrà inoltre la conclusione del Windsurf Adaptive Challenge, il primo campionato italiano a tappe di Windsurf aperto a ogni tipo di disabilità. Organizzato e voluto dal patron delWindFestival Valter Scotto e, tra gli altri, anche dal windsurfista non vedente Enrico Sulli “The Fast Blind Rider” il campionato, col patrocinio da FIV e CONI, ha visto atleti non vedenti e amputati competere nelle tre tappe che si sono svolte a San Vincenzo (Livorno), Lago di Vico (Viterbo) e Porto Corsini (Ravenna).

 

 

WindFestival_1
Foto 1 di 6
DCIM101GOPROG0123348.JPG
Foto 2 di 6

DCIM101GOPROG0123348.JPG

WindFestival_4
Foto 3 di 6
WindFestival_2
Foto 4 di 6
Windfestival_6
Foto 5 di 6
Windfestival_5
Foto 6 di 6

 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie