Cronaca
Caos autostrade

A10: cantieri fermi da aprile a maggio

Ecco nel dettaglio i lavori che saranno sospesi. Da maggio, stop totale nei fine settimana.

A10: cantieri fermi da aprile a maggio
Cronaca Imperia, 25 Marzo 2022 ore 16:22

Una consistente riduzione del numero di cantieri inamovibili lungo la A10 Savona - Ventimiglia (confine francese) nei fine settimana a partire dalla mezzanotte di giovedì 14 aprile 2022.  È il risultato del tavolo tecnico tenutosi quest’oggi con il Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili e la Regione Liguria, dedicato alla programmazione degli interventi di manutenzione e riqualificazione della rete autostradale ligure. Nella stessa giornata, è stata depositata la class action proposta e coordinata dalla lista a sostegno di Ferruccio Sansa in Consilgio regionale.

 

Ecco nel dettaglio i cantieri interessati

Nel dettaglio, degli otto cantieri inamovibili attualmente presenti lungo la tratta gestita, ne resteranno attivi solamente due relativi all’adeguamento delle barriere di sicurezza:  in prossimità dello svincolo di Albenga direzione Savona con restringimento ad una corrente veicolare (sviluppo cantiere: circa 1 km);   tra gli svincoli di Imperia Ovest e Arma di Taggia, con riduzione su entrambe le carreggiate ad un’unica corrente veicolare (sviluppo cantiere: circa 1 km).   Per raggiungere tale obiettivo sono attualmente impegnati nei lavori oltre 200 addetti tra maestranze della concessionaria e personale delle imprese esterne, operativi anche su turni notturni e nei fine settimana.  La ripresa dei cantieri sospesi sulla A10 Savona – Ventimiglia è prevista a partire dalle ore 14 di lunedì 2 maggio 2022. Da tale data Autostrada dei Fiori rimodulerà le attività di cantiere rimuovendo nei fine settimana primaverili ed estivi tutti gli scambi di carreggiata nella tratta Savona – Albenga.

 

 

"Accolte le nostre richieste"

Dal csnto suo, la giunta di regione Liguria esulta per il risultato ottenuto nella giornata di oggi.

 “Sono state accolte le nostre richieste per garantire dal pomeriggio di mercoledì 13 aprile e fino a domenica 8 maggio la rimozione dei cantieri su tutta la tratta di competenza di Aspi. Anche sulle altre tratte - da Sestri Levante fino alla Toscana, da Savona al confine francese e da Savona a Torino - il periodo pasquale sarà caratterizzato dalla rimozione della gran parte dei cantieri e, laddove non possibile, da un loro alleggerimento per favorire il flusso veicolare nelle direzioni di maggior traffico in arrivo e in uscita dalla Liguria. A fronte di questo piano condiviso con il ministero e Anci, dobbiamo però essere tutti consapevoli che le prossime settimane fino al 13 aprile saranno assolutamente complesse e difficili, con lavori e scambi di carreggiata anche molto impattanti sul traffico”.

Così il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti e l’assessore alle Infrastrutture di Regione Liguria Giacomo Giampedrone, al termine della riunione odierna del tavolo tecnico.

 

“Rispetto all’ultima riunione della scorsa settimana – aggiunge Giampedrone – il quadro di alleggerimenti è ulteriormente migliorato, per andare incontro alle esigenze del territorio e alle sollecitazioni che avevamo posto come Regione. È importante tener presente che le prossime due settimane saranno caratterizzate da un’intensificazione dei lavori in atto, sia per consentire di procedere poi con la rimozione prevista dal 13 aprile sia, soprattutto in A26, per concludere definitivamente gli interventi più impattanti. Concluso il periodo di stop, dal week end successivo inizierà il piano estivo con lo smontaggio dei cantieri dalle 14 del venerdì alle 12 del lunedì successivo, applicato in modo sostanzialmente omogeneo da tutti i concessionari ad eccezione di alcuni casi, marginali, di lavorazioni inamovibili”.

 

 

---

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie