Per una catenina

Aggressore 26enne arrestato dopo 72 ore di fuga

L'uomo è stato condotto in carcere dai Carabinieri, aveva assalito un uomo in via Pietro Agosti

Aggressore 26enne arrestato dopo 72 ore di fuga
Sanremo, 01 Settembre 2020 ore 17:16

Meno di 72 ore: tanto è durata la fuga del ventiseienne libico, senza fissa dimora ma già noto alle forze dell’ordine, che la sera del 23, alle 20.40, a Sanremo in via Pietro Agosti, ha aggredito un uomo, strattonandolo violentemente e gettandolo a terra, per strappargli la catenina d’oro che portava al collo.

Le immagini delle telecamere detrminanti

L’evento è parso immediatamente chiaro, in tutta la sua violenza, dalla visione delle immagini delle telecamere di sorveglianza, che hanno permesso di seguirne l’evoluzione e parte del percorso compiuto dal rapinatore nel darsi alla fuga. Il fattore fondamentale per giungere all’identificazione dell’uomo è stato la conoscenza del territorio, delle dinamiche criminali e dei soggetti dediti a questo tipo di reati, patrimonio dei Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Sanremo: dai particolari rilevati nel video, infatti, i militari hanno riconosciuto il soggetto – il quale era già stato controllato recentemente – e hanno avviato le ricerche, fornendo le indicazioni utili al rintraccio a tutti gli equipaggi impegnati nel controllo del territorio nell’aera matuziana. L’attenzione da riservare all’individuo doveva essere particolare, atteso che – essendo sprovvisto di fonti di reddito – non si poteva escludere la commissione di un altro reato analogo.

Preso nella Pigna di Sanremo, ora è in carcere

È così che l’attenzione si è concentrata nel centro storico della città, ma anche e soprattutto nei parcheggi, nelle aree isolate, nei pressi dei supermercati dove i Carabinieri – anche attraverso il sistema di videosorveglianza cittadino – hanno osservato costantemente i movimenti di persone sole, soprattutto se anziane, potenziale bersaglio del fermato. Nella tarda mattinata del 26 scorso, proprio nei vicoli della Pigna, non lontano dal luogo dell’aggressione, i Carabinieri della Sezione Operativa hanno scorto l’individuo e lo hanno bloccato: nel corso del controllo veniva recuperata anche la maglia che indossava in occasione dell’aggressione, procedendo quindi al fermo di indiziato di delitto in ragione degli elementi raccolti a suo carico e dell’assenza di una fissa dimora. L’arrestato è stato quindi trasferito al carcere di Sanremo ed il provvedimento è stato convalidato dall’Autorità giudiziaria, che ha disposto la custodia cautelare.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità