Taggia

Al via progetto di trasporto disabili ai Centri Diurni

"Mesi di duro lavoro". L'entusiasmo dell'assessore Maurizio Negroni per l'importante servizio destinato ai disabili

Al via progetto di trasporto disabili ai Centri Diurni
Taggia, 24 Settembre 2020 ore 15:53

Nei giorni scorsi è stato ufficializzato nella sala polifunzionale del Comune di Taggia l’accordo tra Amministrazione – Croce Verde Arma Taggia e Cooperativa Delta Mizar per la gestione del trasporto disabili ai centri diurni della nostra provincia.

I firmatari del patto

Il patto di sussidiarietà, sottoscritto dal Presidente della Croce Verde locale Antonio Pizzolla – in qualità di ente capofila – e dalla dott.ssa Ilaria Natta – Responsabile del Settore Servizi Socio Educativi del Comune di Taggia – prevede e regolamenta il trasporto disabili ai centri diurni per il triennio 01.10.2020 – 31.12.2023 consentendo di proseguire un’attività che i servizi sociali hanno intrapreso da molti anni.

“Mesi di lavoro intenso”

“Sono stati mesi di intenso lavoro da parte dell’ufficio che ringrazio – afferma l’Assessore ai Servizi Sociali Maurizio Negroni – iniziato nel novembre 2019 e concretizzatosi con almeno dodici incontri con i soggetti interessati. Tutto questo in un periodo di grave incertezza sanitaria ed economica che ci ha costretto a rivedere più volte le nuove modalità di organizzazione ed i termini dell’accordo. Ritengo il risultato finale ampiamente migliorativo del servizio trasporto precedente, anche per la imminente istituzione di un call center a servizio delle famiglie e dei centri diurni interessati. L’impegno economico sarà rilevante, anche per la complessità e – continua – la dovuta osservanza delle nuove norme anti covid”. Si tratta di un impegno che porterà a quasi un raddoppio dello stanziamento finanziario precedente ma ritengo comunque fondamentale assicurare a questo gruppo di cittadini la massima attenzione per una più efficace attività formativa e di socializzazione. Rivolgo infine un affettuoso ringraziamento ai Centri diurni provinciali Isah – Anfass e Villa Giovanna d’Arco, per la collaborazione e l’insostituibile attività formativa da loro svolta a favore dei nostri ragazzi”.

Leggi QUI le altre notizie

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità