Cronaca
FOTO E VIDEO

Alcol e bivacchi: prima ronda notturna del sindaco Scullino

I controlli, che si estenderanno anche in futuro nella fascia oraria tra le 20 e le 2, avvengono a piedi e attraversano le zone più "calde"

Alcol e bivacchi: prima ronda notturna del sindaco Scullino
Cronaca Ventimiglia, 02 Novembre 2021 ore 20:33

Partite le ronde notturne contro bivacco e alcolici

E’ decollato, questa sera, il primo servizio di ronde notturne per la sicurezza a Ventimiglia, che ha visto impegnati agenti della polizia locale e privata, capeggiati dal sindaco della città di confine Gaetano Scullino (indipendente di area centrodestra), che nei giorni scorsi, con altrettante ordinanze, ha dichiarato "tolleranza zero" all'abuso di alcol, ai bivacchi e al degrado cittadino, fenomeni quest'ultimi legati in gran parte ai flussi migratori.

I controlli, che si estenderanno anche in futuro nella fascia oraria tra le 20 e le 2 di notte, avvengono a piedi e attraversano le zone più "calde" del centro cittadino: la stazione, la zona del mercato e via Hanbury in primis. "Obiettivo è garantire una maggiore percezione di sicurezza a tutti i cittadini - ha affermato Scullino -. Questo è il seguito delle tre ordinanze che ho firmato contro il degrado, la vendita degli alcolici e i bivacchi. Ci teniamo, la città lo chiede e i cittadini sono esausti di questa situazione. Cerchiamo, insieme a tutte le forze dell'ordine, con una polizia privata e la polizia locale di cominciare il servizio di controllo del territorio".

Ed ha aggiunto: "Siamo tutti d’accordo all’interno della mia maggioranza sulla tolleranza zero e nel contempo ci siamo attivati per dare anche una risposta umanitaria a chi ne ha davvero bisogno, con l’allestimento di un centro di transito provvisorio. A breve avremo un incontro con il prefetto di Imperia, Armando Nanei e con il Capo Dipartimento per le libertà civili e l'immigrazione, presso il ministero dell'Interno, prefetto Michele Di Bari". Per quanto riguarda la collocazione del centro, Scullino aggiunge: "Abbiamo tre siti in mente, ma sceglierà il prefetto. Si tratta di zone decentrate, verso la frontiera con la Francia. Luoghi privati di cui abbiamo già parlato ai proprietari, ora attendiamo la decisione".

Video

La video intervista al sindaco Scullino

5 foto Sfoglia la gallery
Necrologie