IL CASO

Assembramento: verbale di 400 euro a un bar di Triora, lo sfogo della titolare

Lo sfogo della titolare: "Certo posso aver sbagliato qualcosa, ma avrebbero potuto ammonirmi e farmi notare i miei errori"

Assembramento: verbale di 400 euro a un bar di Triora, lo sfogo della titolare
Valle Argentina, 24 Maggio 2020 ore 09:53

Assembramenti

Un verbale da 400 euro (ridotto a 280 euro, se saldato entro trenta giorni) è stato notificato dai carabinieri alla titolare del bar “Vecchi ricordi”, di corso Italia, a Triora, il cosiddetto paese delle Streghe (circa 350 residenti), che sorge nell’alta Valle Argentina, sopra Taggia.

“Il 18 maggio scorso ho riaperto dopo due mesi, con tanto entusiasmo – racconta la titolare Ramona Bruno -. Mercoledì, vengo chiamata in caserma e mi consegnano il verbale. Non credo di meritarlo visto che ho adottato tutti gli accorgimenti inerenti la sicurezza: dall’ingresso e uscita differenziato, agli igienizzanti e via dicendo”.

Prosegue Ramona: “Certo posso aver sbagliato qualcosa, ma avrebbero potuto ammonirmi e farmi notare i miei errori. Mi hanno detto che ci sono state delle segnalazioni e che c’era anche una telecamera puntata sul mio bar, ma allora perché non mi hanno fatto notare subito queste irregolarità?”.

Conclude la titolare del bar: “Quella sera ci saranno state al massimo venti persone, tenete presente che fare un assembramento in un Comune come Triora, ci vuole tutto il paese al bar”. La titolare del bar ha già annunciato l’intenzione di impugnare il provvedimento.

Leggi qui le altre notizie

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità