Assolti dall’accusa di corruzione Claudio e Paolo Marzocco i fratelli imprenditori sanremesi che costruiscono a Montecarlo

Assolti dall’accusa di corruzione Claudio e Paolo Marzocco i fratelli imprenditori sanremesi  che costruiscono a Montecarlo
26 Gennaio 2017 ore 08:44

SANREMO – Una gogna mediatica e giudiziaria durata circa due anni si è chiusa nel migliore dei modi per i costruttori sanremesi più famosi all’estero: i fratellli Claudio e Paolo Marzocco, a capo del gruppo omonimo che ha realizzato un gran njmero di lussuose e  prestigiosi cotruzioni in costa azzurra e a Montecarlo in particolare, finiti sotto inchiesta per corruzione con l’accusa di aver pagato una mazzetta al sindaco di Beausoleil Gerard Spinelli per oliare i meccanismi legati a un cantiere della costruenda Tour Odeon di Montecarlo che insisteva sul suo comune. 

La tour Odeon è uno prestigioso, avveniristico e lussuosissimo grattacielo di 49  piani in Avenue de l’Annonciade nel Principauté de Monaco.  

La procura di del tribunale penale di Marsiglia, competente a giudicare, a inizio anno aveva chiesto due anni con la condizionale per i due fratelli, ma i giudici francesi non hanno ritenute provate le accuse ed assolto Claudio e Paolo Marzocco e di conseguenza anche il politico (il sindaco di Beausoleil)  che avrebbe preso il denaro. Assolo anche il prsunto datore materiale della mazzetta, Lino Alberti, che è stato però condannato con altri imputati, tra cui la moglie e la figlia dell’ex sindaco di Cap Ferrat Renè Vestri (Lucette e Olivia)   oltre al marito di quest’ultima, Raffaele Vanacore. Tre anni alle due donne, due al genere dell’ex leader locale dell’Ump. 

 Le altre notizie de primalariviera.it (QUI)


Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità