Barriere architettoniche: un comitato per risolvere le criticità a Sanremo

stata avviata una convenzione con l'Istituto Colombo, volta a coinvolgere gli studenti del terzo e quarto anno del corso per geometri nella valutazione dell’accessibilità degli edifici comunali a partire dalle scuole.

Barriere architettoniche: un comitato per risolvere le criticità a Sanremo
Sanremo, 15 Gennaio 2020 ore 10:02

Barriere architettoniche

Nel 2019 l’attività del Comitato Comunale per l’Eliminazione delle Barriere Architettoniche, recentemente reinsediato dopo le ultime elezioni amministrative, ha riscontrato una buona crescita ottenendo la collaborazione degli uffici tecnici comunali e incrementando con gli stessi lo scambio di informazioni e pareri.

Due sono i punti cruciali che quest’anno hanno fatto cambiare marcia alla questione BA, in ambito comunale.

Il primo è stato l’assegnazione del progetto PEBA, ovvero l’incarico alle architette Alice Saviozzi e Valia Galdi, dotate di esperienze pregresse nel settore, della stesura di un piano organico per la progressiva eliminazione delle BA nel nostro territorio.

Il Comitato, dopo la presentazione delle linee operative, ha appoggiato le professioniste incaricate fornendo tutto il materiale frutto delle proprie attività precedenti.

Il loro lavoro ha portato ad un incremento della sensibilità e dei rapporti con l’Amministrazione, facendo sì che questa squadra abbia ottenuto degli ottimi risultati.

Sono stati anche prodotti strumenti consultabili, come ad esempio le linee operative per la realizzazione di varie tipologie di scivoli di accesso ai marciapiedi e per l’installazione delle segnalazioni pedotattili LOGES, che resteranno a disposizione dei tecnici per uno sviluppo costante dell’accessibilità.

L’altro punto di grande impulso riguarda la giornata formativa sull’argomento barriere architettoniche, organizzato in collaborazione con l’ordine degli architetti e il prezioso lavoro dell’architetta Francesca Aiello.

Il convegno, che ha visto l’intervento di tecnici specializzati molto preparati, ha dato i risultati sviluppando quelle dinamiche necessarie affinché l’argomento BA sia approcciato con ordinaria naturalezza da tutti gli addetti ai lavori.

E’ stata inoltre avviata una convenzione con l’Istituto Colombo, volta a coinvolgere gli studenti del terzo e quarto anno del corso per geometri nella valutazione dell’accessibilità degli edifici comunali a partire dalle scuole. Le visite saranno condotte utilizzando come guida le schede di valutazione sviluppate negli anni scorsi dal Comitato e costituiranno un passo preliminare per l’analisi più approfondita che farà parte del PEBA.

Anche l’annoso problema di realizzare un servizio igienico al Palafiori accessibile a tutti e disponibile tutto l’anno, è stato portato a conclusione: identificata l’area, definito il progetto secondo le norme e appaltati i lavori, adesso si attende l’apertura del cantiere.

Dal punto di vista più pratico il Comitato è intervenuto, valutando problematiche e suggerendo soluzioni, nei seguenti punti:

Cimitero di Bussana
Mercato annonario
Vari scivoli di accesso ai marciapiedi
Sopralluogo cantiere Auditorium Franco Alfano
Ristrutturazione del forte di Santa Tecla, dove la Sovrintendenza che gestisce l’operazione realizzerà una rampa per consentire ai disabili di entrare dall’ingresso principale
Rampe di accesso allo stadio attraverso il portale monumentale
Segnalazione di priorità per la destinazione dei fondi vincolati
Caratteristiche dei dehors di vari bar e ristoranti
Marciapiede della parte superiore di via Padre Semeria
Montascale di Palazzo Roverizio
Monitoraggio spiagge per una continuità di adeguamento
Consulenze a professionisti incaricati di interventi su locali pubblici
Contatti con dott. Lisa responsabile del nuovo dipartimento disabilità della ASL1

L’Assessore alle Politiche Sociali Costanza Pireri così interviene: “Una città intelligente non discrimina nessuno: è questo il motto che l’Amministrazione comunale vuole perseguire con sempre maggiore forza, sensibilizzando tutti i soggetti coinvolti nell’abbattimento delle barriere architettoniche, in base alle proprie competenze. Abbiamo pianificato diversi nuovi interventi che permettono di garantire una sicurezza ancora maggiore. Ringrazio tutti coloro che hanno lavorato con impegno e dedizione, certa che proseguiremo insieme nell’ottica di garantire una città fruibile ad un’utenza sempre più ampia”.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità