Cronaca
la corsa da mondovì a torino

Bimbo di dieci anni muore per il Covid all'Ospedale Regina Margherita

Il presidente della Regione Cirio e l'assessore Icardi: "Pur nelle preoccupazioni comprensibili di ogni genitore, è fondamentale capire l’importanza di vaccinare i nostri bambini"

Bimbo di dieci anni muore per il Covid all'Ospedale Regina Margherita
Cronaca 25 Gennaio 2022 ore 14:09

Una tragedia ha colpito questa mattina una famiglia cuneese, il cui figlio di soli 10 anni è morto per il Covid all'Ospedale infantile Regina Margherita di Torino, dov'era stato trasferito ieri, nel reparto di rianimazione, dall'Ospedale di Mondovì in provincia di Cuneo.

Il bimbo non era vaccinato per "precauzioni di salute in una famiglia di vaccinati" precisano dall'ospedale torinese, anche se risulta che il piccolo non avesse gravi patologie pregresse.

I medici torinesi: "Ci stringiamo alla famiglia"

Ipotermia, dolori muscolari importanti agli arti inferiori e sospetta miocardite innescati dal virus, oltre a rabdomiolisi, sono i sintomi con i quali il bambino è giunto a Torino ieri mattina. La Direzione Aziendale della Città della Salute, di cui l'ospedale fa parte, attraverso una nota stampa  "si stringe alla famiglia in questo momento di profondo dolore".

Cirio e Genesio: "E' fondamentale capire l'importanza di vaccinare i nostri bambini"

Sulla vicenda del bambino morto per Covid al Regina Margherita sono intervenuti il presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio e l’assessore alla Sanità Luigi Genesio Icardi: “È una notizia che non avremmo mai voluto apprendere - fanno sapere - una tragedia per la famiglia a cui ci stringiamo forte, ma anche per la nostra regione che sta mettendo in campo ogni forza per proteggere da questo maledetto virus ogni cittadino, a cominciare dai più piccoli. Sappiamo dall’ospedale Regina Margherita che i genitori sono entrambi vaccinati, ma che non avevano ancora potuto richiedere la vaccinazione del bambino per ragioni legate al suo stato di salute. Una circostanza drammatica e profondamente dolorosa, che speriamo con tutto il cuore possa far riflettere chi invece non ha impedimenti per vaccinare subito i propri figli. Pur nelle preoccupazioni comprensibili di ogni genitore, è fondamentale capire l’importanza di vaccinare i nostri bambini”.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie