Cronaca

CARTELLO TRAPPOLA A SAN ROMOLO CON LAMETTE INSERITE PER FERIRE CHI PROVA A SPOSTARLO

CARTELLO TRAPPOLA A SAN ROMOLO CON LAMETTE INSERITE PER FERIRE CHI PROVA A SPOSTARLO
Cronaca Sanremo, 11 Aprile 2017 ore 13:11

Sanremo - Un cartello trappola con il retro cosparso di lamette da barba tagliate, appositamente sistemate per ferire chi, ignaro, avesse voluto rimuovere lo stesso. A scoprirlo è stato il sovrintendente capo della polizia provinciale di Imperia, Giovanni Calvi, nel corso di un intervento a San Romolo, assieme all'assistente Andrea Marvaldi. Calvi - che ha segnalato il fatto alla Procura - aveva appena raccolto un altro avviso (del Comune, che vietava il transito di moto e fuoristrada nella zona) per sistemarlo su un palo, spostando il cartello dell'associazione più in basso.

E' stato allora che si è tagliato il guantone di cuoio, rischiando di ferirsi a una mano. La polizia provinciale era intervenuta per un servizio di perlustrazione finalizzato appunto a verificare l'integrità delle segnalazioni collocate dal Comune, per vietare il transito di fuoristrada e moto nelle mulattiere della zona. Cartelli che spesso sono stati rimossi o danneggiati.

Trovatone uno a terra, Calvi si arma di scala, trapano e viti per ricollocare lo stesso su un palo in legno della linea telefonica, dove c'è guà la tabella in plastica di una associazione. "Per fortuna che indossavo i guanti da lavoro - ha detto Calvi - perchè quando ho messo la mano sul retro della tabella mi sono tagliato in più punti". La tabella si è poi scoperto che era stata affissa da un'associazione sportiva, oggi non più attiva (e presieduta da una donna di San Romolo) che si occupa di trekking e di ciclismo.

Leggi (QUI) le altre notizie de primalariviera.it

Fabrizio Tenerelli


Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie