Cronaca
Bozza di Decreto

Coronavirus, la bozza di decreto per la scuola: "Nessun bocciato né rimandato"

La bozza di decreto sarà approvata domenica prossima durante il Consiglio dei Ministri ed è “solo per l'anno scolastico 2019-2020”

Coronavirus, la bozza di decreto per la scuola: "Nessun bocciato né rimandato"
Cronaca Bordighera, 03 Aprile 2020 ore 07:11

La bozza

Non ci saranno né bocciati né rimandati. La bozza di decreto, sarà approvata domenica prossima durante il Consiglio dei Ministri ed è “solo per l'anno scolastico 2019-2020”. Tutti gli studenti, quindi, passeranno per decreto alla classe successiva. Anche quelli con insufficienze registrate nel primo quadrimestre.

Il decreto prevede il “recupero degli apprendimenti”a partire dal primo settembre 2020  per tutti coloro che hanno avuto dei debiti nel primo quadrimestre e quindi, proprio per questa ragione, l'inizio dell'anno scolastico 2020-2021 potrebbe slittare.

Maturità

La data di riferimento è quella di lunedì 18 maggio. Se gli studenti torneranno a scuola entro quella data e potranno fare 4 settimane di lezioni , l'esame di Stato sarà “assimilabile” a quelli già conosciuti, con la prima prova scritta il 17 giugno che prevede il tema di italiano uguale per tutti e poi da fine giugno al via con gli orali.

Se invece non ci fosse il rientro il classe nella data del 18 maggio, i maturandi salteranno gli scritti di italiano e doppia prova. La loro valutazione sarò affidato ad un unico esame orale.

Il progetto estremo , da prendere in considerazione di fronte all'emergenza sanitaria, è quella di far svolgere gli esami di maturità online. La bozza del DI Scuola dice: “Nell'ipotesi in cui le ragioni sanitarie” indichino come “non si possano svolgere esami in presenza”, ecco si può prevedere, “la valutazione degli alunni, ivi compresi gli scrutini finali, anche in modalità telematiche.”

Esami di terza media

L'esame di terza media potrebbe ridursi ad una tesina consegnata ad una commissione tutta interna con la valutazione finale del Consiglio di classe.

Seguici sui nostri canali
Necrologie