Polizia di stato

Dà di matto in centro a Sanremo, ma dovrebbe essere ai domiciliari a Padova

Gli agenti lo hanno tradotto in carcere a disposizione dell'Autorità Giudiziaria

Dà di matto in centro a Sanremo, ma dovrebbe essere ai domiciliari a Padova
Sanremo, 29 Settembre 2020 ore 18:30

Nella serata di ieri, nel corso di un servizio straordinario di controllo del territorio effettuato dal Commissariato di P.S. di Sanremo, gli operatori della Squadra Volante intervenivano, a seguito di una chiamata al 112 NUE, nei pressi di un ristorante del centro cittadino per un litigio tra più persone.

Comportamento aggressivo

Giunti sul posto, veniva raccolta la segnalazione di tre giovani addetti alle consegne a domicilio del predetto locale, che lamentavano il comportamento aggressivo e ingiurioso di uno straniero, ancora presente sul posto. Ad un sommario controllo l’uomo, oltre ad essere privo di documenti di identità, si presentava effettivamente molto agitato e con un atteggiamento minaccioso che reiterava anche nei confronti del personale operante. Per tale ragione veniva accompagnato in Commissariato per una più completa identificazione. Solo all’esito degli approfondimenti foto-dattiloscopici si accertava che lo stesso, B.S., sedicente cittadino tunisino di 22 anni, gravitante nel
circondario di Padova, ancorché giovanissimo aveva sempre fornito, nel corso dei vari controlli, false generalità ed era stato più volte denunciato per reati patrimonio, contro la persona e in materia di stupefacenti; la “zona criminale”.

Ai domiciliari a Padova

Emergeva, inoltre, a suo carico un ordine di carcerazione disposto la settimana precedente dall’Autorità Giudiziaria di Padova a causa delle plurime violazioni della misura cautelare degli arresti domiciliari. Lo straniero veniva pertanto tratto in arresto e accompagnato presso la Casa Circondariale di Sanremo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità