Menu
Cerca
FOTO E VIDEO

Da Singapore a New York: il “David” dell’artista Marin si stabilisce a Ventimiglia

E' stata inaugurata, oggi, ai giardini pubblici di Ventimiglia, la scultura intitolata "David", una rivisitazione del David di Michelangelo

Da Singapore a New York: il “David” dell’artista Marin si stabilisce a Ventimiglia
Cronaca Ventimiglia, 25 Marzo 2021 ore 15:51

Il “David” dell’artista Marin approda a Ventimiglia

E’ stata inaugurata, oggi, ai giardini pubblici di Ventimiglia, la scultura intitolata “David”, una rivisitazione del David di Michelangelo in chiave “op art”, realizzata dall’artista internazionale, di origine brasiliana, Marcos Marin, che così ha voluto omaggiare la città, dopo il recente trasferimento in frazione Torri. Si tratta di una scultura di quattro metri di altezza, che è stata esposta in diverse mostre d’arte internazionali e biennali di scultura monumentale.

La statua ha girato il mondo

Dopo aver girato a Singapore, Hong Kong, Miami, New York, Londra, Marsiglia, Lisbona, Madrid, Marbella, Monaco e Parigi, “David” si stabilisce a Ventimiglia. Il progetto di rivisitazione delle sculture monumentali di Marin è iniziato, durante il periodo di residenza artistica nel castello del marchese De Sade, sotto il patrocinio di Pierre Cardin. “David” è il primo di una serie di trentadue sculture realizzate nel 2011.

La sua prima mostra è stata a Roquebrune Cap Martin

nella vicina Costa Azzurra francese, inaugurata dal Principe Alberto di Monaco, nel settembre 2012. Il fratello contemporaneo del David di Michelangelo è una scultura cinetica ottica dove la tridimensionalità è totalmente diversa dalla scultura di base e sono gli effetti ottici che producono la percezione dell’immagine.

Il movimento dello spettatore, le diverse rondini di luce, fanno sì che la scultura produca effetti diversi, come l’impressione di negativo, specchio, movimento e volume virtuale. Quella che i grandi esperti d’arte definiscono la “quarta dimensione”.

Presenti all’inaugurazione

il sindaco di Ventimiglia Gaetano Scullino e l’assessore alla Cultura, Simone Bertolucci. “Siamo onorati che un’opera che ha girato il mondo in varie esposizioni, da oggi possa essere una presenza permanente nella nostra città”, afferma Bertolucci. E poi: “Rientra nel programma iniziato già lo scorso anno – dichiara Scullino – con l’obiettivo di arredare la città con opere artistiche che, oltre ad abbellire e rivalutare i luoghi, contribuiscono a dare riconoscimento del talento e della genialità di artisti anche di fama internazionale come nel caso di Marcos Marin”.

Video

4 foto Sfoglia la gallery
Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Necrologie
Idee & Consigli