Detenuto evade nella notte dall’ospedale di Sanremo

Evade: un detenuto di nazionalità tunisina Haji Moez, di 33 anni, è riuscito a fuggire dal Pronto Soccorso del nosocomio cittadino

Detenuto evade nella notte dall’ospedale di Sanremo
Sanremo, 16 Settembre 2018 ore 07:56

Evade

Un detenuto tunisino di 33 anni, Haji Moez, è evaso la scorsa notte, dal pronto soccorso di Sanremo, dov’era ricoverato da venerdì scorso per aver ingerito degli oggetti – pile e lamette – forse proprio allo scopo di essere portato in ospedale e tentare la fuga. La dinamica dell’accaduto è ancora in fase di ricostruzione. L’uomo, con precedenti per droga e fine pena 2023, si trovava in una stanzetta del primo piano. Soggetto considerato particolarmente violento, doveva essere al più presto sottoposto a intervento chirurgico per la rimozione dei corpi estranei, ma pare che opponesse resistenza.

I fatti

Aveva una manetta attaccata al polso e l’altra a una barella di tela, dov’era sdraiato. Verso le 5.30, dopo aver strattonato più volte il polso, è riuscito a liberare l’altro capo della manetta e a scappare lanciandosi dalla finestra al primo piano. Ora lo sta cercando la polizia penitenziaria di tutta la provincia di Imperia. Si tratta della seconda evasione dal pronto soccorso di Sanremo, dopo quella di Abdelhamid Salmane, detenuto marocchino di 25 anni, accusato di tentato omicidio per aver accoltellato quattro giovani italiani, scappato il 26 aprile scorso, ma catturato nella serata dello stesso giorno.

Afferma il coordinatore regionale del sindacato Uil Pa, Fabio Pagani denuncia l’incremento esponenziale della popolazione detenuta. “Oggi, Sanremo conta 270 detenuti. Dopo il crollo del Ponte Morandi, Valle Armea ha visto un incremento di circa 40 detenuti. Purtroppo, le problematiche gestionali e strutturali di Sanremo sono ataviche e l’episodi di oggi sono la conseguenza di una amministrazione che in questi anni è stata ceca e sorda dinanzi alle innumerevoli denunce che tutte le componenti hanno fatto”.

Prosegue il sindacalista: “Ora tutta la Polizia Penitenziaria di Sanremo in servizio e non, è impegnata nella ricerca dell’evaso. Ora l’amministrazione non cerchi responsabilità tra la Polizia Penitenziaria, ma faccia un mea culpa. Era nell’aria, la Polizia Penitenziaria di Sanremo è ormai allo stremo”.

1 foto Sfoglia la gallery

Leggi QUI le altre notizie

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità