Cronaca

DIANO MARINA: "MANDIAMOLI A CASA I CELERINI": BUFERA E INSULTI CONTRO IL CONSIGLIERE "PENTASTELLATO" BORGARELLO

DIANO MARINA: "MANDIAMOLI A CASA I CELERINI": BUFERA E INSULTI CONTRO IL CONSIGLIERE "PENTASTELLATO" BORGARELLO
Cronaca Golfo Dianese, 03 Maggio 2017 ore 09:39

Diano Marina - Fa discutere ed ha già sollevato parecchio clamore il post Facebook pubblicato dall’esponente “5 Stelle” di Diano Marina, Simone Borgarello, sugli scontri del Primo Maggio a Torino, in cui condividendo una notizia nella quale parla un testimone, commenta: “Mandiamoli a casa i celerini!!”. Da lì una pioggia di commenti e insulti: Scrive Marcello: "Ma davvero lei pensa cose così stupide? Vergogna". E poi, Andrea: “Complimenti!  Questi i politici che meritano gli Italiani! 

Del resto i 5Stelle sono gli artefici del ddl tortura e degli identificativi.....l'impunità di violenti, anarchici e criminali è più importante del dovere di Giustizia e Legalità. Secondo costoro ovviamente... Firmato un Sindacalista della Polizia di Stato”. E ancora: “Tu sei l'ennesima dimostrazione che i 5s sono peggio del PD. Dovresti dimetterti immediatamente per le gravissime parole che hai scritto. Sei incompatibile con le istituzioni”.

Ma non finisce qui. "Lei è un buffone spero vivamente che venga cacciato dal m5s. Peraltro è poco intelligente dato che il suo partito è paladino della legalità. Spero che Beppe Grillo mandi a casa lei senza stipendio", scrive Simone. 

"Ho dovuto leggere tutti i commenti prima di scriverle il mio... Lei è tristemente vergognoso... glielo dico davvero... Purtroppo quelli come lei e come la gentil dama che, unica, l'ha difesa, hanno un'idea distorta di cosa sia giusto o sbagliato... Con una ideologia in testa si parte al grido di "Acab" o "spacchiamo tutto" o "celerino di merda"... Stia sereno consigliere, alla prossima manifestazione starò ancora lì a difenderla perché io ho giurato fedeltà alla mia Patria... quella "cosa" che lei forse ignora... la fede politica si perde dinnanzi all'idiozia che l'uomo esalta... Uomo... Omino semmai..."

Così scrive Michele: "Chieda scusa e abbia la minima decenza di starsene zitto per la cazzata che ha sparato, in qualità di dipendente pubblico. Oltretutto condivide notizie di una testata sconosciuta. Il M5S è altra roba. Onore alle forze dell'ordine e a tutti i battaglioni e reparti mobili d'Italia. Si vergogni!".

E Luca: ""Simone Borgarello vedo dai commenti che e' stato massacrato , purtroppo lei non vive la realtà, ho visto il 1 maggio 2015 a Milano gente, lavoratori, cittadini di Milano, piangere per le vetrine dei negozi distrutte, le loro macchine incendiate e nessuno si e' permesso di fare uscite fuori luogo contro la polizia, perché tutti davano la colpa ai manifestanti. Quelli che lei con una carica politica difende. Vergogna".

Eric: "Oltre che scriverlo su Facebook saresti capace di sottoscriverlo davanti ad un'Autorità Giudiziaria? Quello che ti inventi è scandaloso e pericoloso perché fai in modo di delegittimare le Forze di Polizia. E poi una domanda, ma com'è che non hai nessun video per poter provare quello che dici? Ricorda sei più pericoloso tu che i ragazzi che ci tirano di tutto addosso!"

Antonio: "Definirti vergognoso, ridicolo, fazioso ecc ecc, sarebbe comunque un complimento.portami le prove in un confronto pubblico e sarò felice di andarmene a casa. Un celerino"

Fabrizio Tenerelli


Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie