Nizza sotto attacco

“Dite ai miei figli che li amo” Le ultime parole strazianti della donna assassinata a Nizza

Si era rifugiata in un bar nei pressi della Cattedrale, gravemente ferita alla gola

“Dite ai miei figli che li amo” Le ultime parole strazianti della donna assassinata a Nizza
29 Ottobre 2020 ore 15:06

Ha cercato rifugio in un bar nei pressi della Cattedrale Notre-Dame, dopo che l’attentatore le ha inflitto una profonda ferita alla gola. E’ morta pochi minuti dopo, tra le braccia dei soccorritori e dopo aver affidato loro le sue ultime struggenti parole “dite ai miei figli che li amo”, la terza vittima dell’attentato terroristico -. con ogni probabilità di matrice islamista – che si è consumato questa mattina a Nizza (QUI). Questo secondo quanto riportano alcuni media francesi e i testimoni all’interno del bar. Tra le mura della chiesa, bersaglio dell’attacco, sono morte altre due persone: una donna, massacrata dal coltello dell’attentatore  e il sagrestano della cattedrale, fatalmente ferito. Dopo un’operazione di polizia, un terrorista è stato ferito, arrestato e trasportato in ospedale. Secondo quanto riportano alcuni media francesi, si tratterebbe di un nordafricano sbarcato pochi mesi fa a Lampedusa. La sua identità non è ancora confermata, ma alcune notizie trapelate indicherebbero nome e età Brahim, 25 anni. Parrebbe che abbia agito da solo, ma le TV francesi parlavano, a un certo punto, di un secondo uomo in fuga.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità