Donazioni per 9.200 euro in tre giorni al bar che ospita i migranti

Donazioni per 9.200 euro in tre giorni al bar che ospita i migranti
Ventimiglia, 17 Settembre 2018 ore 17:18

Migranti

Una barista di Ventimiglia, di nome Delia, balzata agli onori della cronaca come “Mamma Africa”, per dare quotidianamente ospitalità ai migranti, ha incassato quasi 9.200 euro, in tre giorni, grazie a una raccolta fondi pubblicata sul sito “Gofundme” e dal titolo “Solidarietà per Delia”. Dal 13 settembre, giorno in cui è stata promossa l’iniziativa, alle 17 di oggi, si contano 293 donazioni, per complessivi 9.196 euro, per un tetto di spesa da raggiungere, pari a ventimila euro.

Il manifesto

“A Ventimiglia, 9 km dalla frontiera francese, passano decine di migliaia di rifugiati ogni anno. Fuggono da guerre, da torture, da violenze – è scritto nel manifesto che accompagna l’iniziativa -. Tentano di varcare il confine per raggiungere familiari o conoscenti in Francia, Inghilterra e altri paesi europei, rischiando la vita durante il tragitto”.

Le minacce

Dopo un ampio prologo sulle disgrazie di questi stranieri e il tipo di accoglienza offerta a donne e bambini, nello stesso manifesto si fa pure leva sul fatto che “Mamma Africa”, proprio per questa sua attività, è stata insultata e minacciata, con frasi del tipo “Il bar dei neri” o il “Bar degli immigrati”. A tal proposito viene anche pubblicato un articolo di giornale. “Non permettiamo che scompaia uno dei pochi luoghi di umanità e solidarietà che resistono a Ventimiglia – così si conclude l’appello -. Aiutaci a sostenere Delia e a continuare il suo progetto di solidarietà attiva: ogni donazione, anche piccola, ci aiuta a comprare cibo, acqua, bevande e a coprire le spese del bar”.

La foto è tratta dalla pagina del sito gofundme

Leggi QUI le altre notizie

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità