Cronaca

Emma e Vincenzo, 100 anni compiuti lo stesso giorno

Due imperiesi hanno appena raggiunto il traguardo dei 100 anni e, caso ancor più curioso, entrambi hanno festeggiato la ricorrenza del secolo lo stesso giorno: lunedì 16 ottobre

Emma e Vincenzo, 100 anni compiuti lo stesso giorno
Cronaca Imperia, 25 Ottobre 2017 ore 20:07

La città di Imperia ha compiuto 94 anni ma c’è chi, alla faccia della storia, l’ha preceduta nel conteggio dei numeri anagrafici e degli avvenimenti. Allora esistevano ancora Porto Maurizio e Oneglia e la nazione viveva in pieno conflitto bellico. Due cittadini imperiesi hanno appena raggiunto il traguardo dei 100 anni e, caso ancor più curioso, entrambi hanno festeggiato la ricorrenza del secolo lo stesso giorno: lunedì 16 ottobre.

Emma Trasciatti e Vincenzo Delia hanno compiuto 100 anni il 16 ottobre a Imperia

I due protagonisti si chiamano Emma Trasciatti, originaria di Torino, e Vincenzo Delia, nato a Oriolo (Cosenza). Entrambi nel 1917. La signora Emma di recente è balzata agli onori della cronaca in due occasioni: la prima per essere stata omaggiata di un albero d’ulivo che porta il suo nome e che è stato piantato nel nuovo uliveto sperimentale di Garbella. Per l’occasione, alla quale lei era presente, le è stata consegnata una targa ricordo e letta un’orazione. La signora Emma nella vita si è occupata di commercio ma è stata una donna molto apprezzata per il suo impegno nel mondo del volontariato con molte associazioni locali alla quale ha prestato la sua assistenza. Lunedì scorso ha festeggiato i suoi 100 anni nella casa di Capo Berta insieme al figlio Marco, alla sorella Maria Emilia detta Meme e ai nipoti Marta e Federico. «E’ sempre contenta e brillante» – ha detto con gioia il figlio Marco.
Emma Trasciatti vanta anche un singolare record: è ancora in possesso della patente di guida e le capita anche di andare in giro in città, come ha rivelato questo giornale sullo scorso numero.

Curiosa anche la storia dell’altro centenario imperiese. Vincenzo Delia è originario della Calabria. Raggiunta l’età del militare entra in Cavalleria e nel secondo conflitto mondiale si ritrova dapprima nel Brennero, poi in Val d’Aosta e successivamente in Sardegna. Entrato poi nel gruppo dei Paracadutisti della Nembo fece anche esperienza in questo corpo specializzato. Vincenzo Delia nella vita ha lavorato nei calzaturifici delle Marche e quando si è trasferito ad Imperia nel 1954 ha aperto un piccolo negozio di scarpe nella borgata della Marina fino agli anni Settanta. Per anni è stato iscritto alla bocciofila di San Lazzaro a Porto Maurizio, poi anche a quella dei Giuseppini conquistando vittorie e medaglie. L’ultima addirittura ancora sul campo a 95 anni. Il compleanno lo ha festeggiato insieme alla figlia Rosa, alla moglie Anna e al genero Gianni.

Pierantonio Ghiglione

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie