Cronaca

Fellegara(CGIL): "Il Paese reagisce, la democrazia sindacale c'è in maniera pacifica ma ferma"

La CGIL di Imperia assieme agli a CISL e UIL partecipano alla manifestazione antifascista a Roma

Fellegara(CGIL): "Il Paese reagisce, la democrazia sindacale c'è in maniera pacifica ma ferma"
Cronaca Imperia, 16 Ottobre 2021 ore 15:22

Iniziata la manifestazione nazionale antifascista a Roma in seguito all'attacco della settimana scorsa alla sede della CGIL nazionale. Presente anche una delegazione della CGIL di Imperia. Nella capitale sono attese almeno 10 mila persone per il corteo e 50 mila in pazza San Giovanni. " Una folla enorme- racconta Fulvio Fellegara segretario provinciale della CGIL Imperia in manifestazione a Roma- il comizio è appena iniziato. Anche la delegazione di Imperia è qua presente molto folta con due pullman dal capoluogo di provincia solo come CGIL ma la manifestazione è unitaria , abbiamo la partecipazione di tutti i sindacati , CISL e UIL sono con noi, tutti insieme per raccontare che questa è la migliore risposta che si può dare per l'aggressione che abbiamo subito e dire a tutti che il Paese reagisce e che la democrazia sindacale c'è in maniera pacifica ma in maniera ferma"

Landini: "Non è una manifestazione di parte ma una manifestazione che difende la democrazia di tutti"

"Una manifestazione di parte? "No, questa è una manifestazione che difende la democrazia di tutti. Questo è il tema". Così il segretario generale della Cgil, Maurizio Landini, come riporta l'Ansa, arrivando al corteo per la manifestazione nazionale dei sindacati, risponde alle parole del segretario della Lega, Matteo Salvini. "L'attacco alla Cgil, l'attacco al sindacato è in realtà un attacco alla dignità del lavoro di tutto il Paese. E noi siamo qui non per difendere qualcuno ma per difendere la democrazia e per estenderla". "Il dissenso è il sale della democrazia e la violenza è la sua negazione. La violenza dei fascismi, dei razzismi e dei sovranismi nasce dal veleno di una società disgregata e da una democrazia pallida dove troppi diritti sono parole dette o scritte sulla carta ma non si traducono in concreto". Lo ha detto don Luigi Ciotti partecipando al corteo partito da piazza dell'Esquilino a Roma alla volta di piazza san Giovanni dove a breve inizierà la manifestazione indetta da Cgil Cisl e Uil. "Poi c'è anche la violenza delle mafie che si alimenta a sua volta dei vuoti della democrazia, della coesione e dell'ingiustizia sociale e ambientale. Decine le adesioni di associazioni, movimenti e partiti, da Pd a M5s e Leu, Azione, Sinistra italiana, Rifondazione comunista, Europa verde. Attesi in piazza, tra gli altri, il segretario del Pd Enrico Letta e il leader del M5s, Giuseppe Conte. Dal palco prenderanno la parola i segretari generali di Cgil, Cisl e Uil, Maurizio Landini, Luigi Sbarra e Pierpaolo Bombardieri.

Foto

11 foto Sfoglia la gallery

Video

Necrologie