Cronaca

Festa islamica a Ventimiglia: ma era autorizzata dalla Questura? Rispettava i canoni di sicurezza?

Ha certo suscitato scalpore la festa di “Id al Adha” (la festa del sacrificio) musulmana, che si è svolta stamattina davanti al cimitero di Ventimiglia.

Festa islamica a Ventimiglia: ma era autorizzata dalla Questura? Rispettava i canoni di sicurezza?
Cronaca Ventimiglia, 01 Settembre 2017 ore 16:23

Festa del Sacrificio a Ventimiglia

Era informata la Questura? Erano rispettati i canoni della sicurezza?

Ha certo suscitato scalpore la festa di “Id al Adha” (la festa del sacrificio) musulmana, che si è svolta stamattina davanti al cimitero di Ventimiglia.

Vista la normativa assai rigida in materia, sono in molti, oggi, ad essersi chiesti: ma la Questura era stata avvisata? la Prefettura? Ma sono stati rispettati i canoni di sicurezza, visto che per organizzare un raduno è necessario presentare un piano di sicurezza. Se non è così, saranno presi dei provvedimenti nei confronti degli organizzatori.

A chiederselo sono stati molti cittadini, che oggi hanno mostrato disappunto per i modi in cui è stata organizzata la festa e non per la festa, che è lecita, così come è lecito che qualsiasi religione possa essere liberamente professata dai propri credenti.

Il problema sta nei modi e non nei contenuti. Ci si chiede se l’associazione “Un gest pour tous”, che ha organizzato l’evento, si è premurata di comunicare la manifestazione alla Questura.

Seguici sui nostri canali
Necrologie