Cronaca

Fucili, pistole, macete e tanti coltelli all’interno dell’auto di Alberto Grosso

"Ha premeditato tutto per i cattivi rapporti che aveva con la sorella - a dirlo il colonnello Andrea Momo"

Fucili, pistole, macete e tanti coltelli all’interno dell’auto di Alberto Grosso
Imperia, 12 Settembre 2020 ore 17:07

Fucili, pistole, macete e tanti coltelli all’interno dell’auto di Alberto Grosso

“All’interno dell’auto di Alberto Grosso abbiamo trovato un fucile, due pistole, due macete e tanti coltelli – a dirlo è il colonnello Andrea Momo durante la conferenza stampa di questo pomeriggio a seguito dell’arresto di Alberto Grosso, il 53enne che stava per far esplodere la casa della sorella a Villanova D’Albenga e che si è consegnato ai carabinieri di Pieve di Teco dopo una fuga di un paio di giorni”

“Dentro l’auto anche generi alimentari e una tenda segno che l’uomo aveva intenzione di darsi alla macchia”

Sulla questione dell’esplosivo il colonnello Momo specifica: “Non era un ordigno ma ha predisposto due timer, uno con dei fili elettrici, messi in prossimità del gas in modo da creare un’esplosione. La palazzina si trova davanti alla caserma dei carabinieri e di fianco ci sono altre 3 palazzine. Di certo fosse andato in porto il suo piano ci sarebbe stata una strage. L’uomo ha riconosciuto quanto ha fatto. Ha premeditato tutto per i cattivi rapporti che aveva con la sorella. Secondo noi è capace di intendere e di volere”

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità