Cronaca

GIOVANE DI VENTIMIGLIA CONDANNATO A TRE ANNI E MEZZO PER LE BOTTE AL CUSTODE DEL MAOMA DI BORDIGHERA

GIOVANE DI VENTIMIGLIA CONDANNATO A TRE ANNI E MEZZO PER LE BOTTE AL CUSTODE DEL MAOMA DI BORDIGHERA
Cronaca Ventimiglia, 16 Maggio 2017 ore 08:41

BORDIGHERA - Paolo Staltari, un uomo di 56 anni che tre anni fa (era il 23 giugno 2014) fungeva a quanto pare da custode di notte allo stabilimento Maoma di Bordighera, rischio di perdere un occhio. Un branco di ragazzini lo riempì di botte dopo essere stati sorpresi a tentare di rubare una vecchia bicicletta. Ma fu forse solo una bravata trasformatasi in un pestaggio cbe poteva avere conseguenze drammatico. La baby gang, poi interamente identificata, era capitanata secondo i carabinieri, dall'allora diciottenne Michale Pristerà, 21 anni, nato a Bordighera ma residente a Roverino di Ventimiglia, che ieri è stato condannato a tre anni e mezzo di reclusione. Il pm Lorenzo Fornace aveva chiesto 4 anni, convintoc he Pristerà avesse inveito sul povero Staltari con l'intenzione di uccidere. 

Difeso dall'avvocato Daniela Abbo, Pristerà farà quasi sicuramente ricorso contro la pesante sentenza. Secondo il suo legale telecamere posizionate all'esterno della vicina discoteca Kursaal e del comune di Bordighera non definiscono chiaramente l'identità dei soggetti coinvolti. I due giovani che erano con lui, in quanto minorenni sono stati seguiti dal tribunale dei minori (che ha imposto loro la messa in prova ai servizi sociali). 

Leggi (QUI) le altre notizie de primalariviera.it


Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie