Cronaca
Coronavirus

Gli ospedalizzati sono il 90% in meno rispetto a novembre 2020

Il confronto tra la seconda ondata dello scorso anno e la quarta di questo periodo. "Vaccini frenano le ospedalizzazioni".

Gli ospedalizzati sono il 90% in meno rispetto a novembre 2020
Cronaca Imperia, 11 Novembre 2021 ore 18:42

“In Liguria i ricoverati in terapia intensiva sono attualmente 9, di questi 8 non sono vaccinati, mentre solo uno risulta vaccinato con ciclo completo ma si tratta di un paziente con patologie pregresse”. Così il presidente di Regione Liguria e assessore alla Sanità Giovanni Toti in merito all’andamento degli ospedalizzati in Liguria.

 

"I vaccini frenano le ospedalizzazioni"

“Questo dato ci conferma che i vaccini stanno frenando le ospedalizzazioni – ha aggiunto il presidente Toti – anche in una fase della pandemia in cui i contagi risultano in aumento. Basta paragonare il numero dei pazienti ricoverati quest’anno rispetto al 2020 per capire che l’unica strada per sconfiggere definitivamente la pandemia è quella della vaccinazione. Ed è per questo che rinnovo il mio appello a chi può già effettuare la dose booster, ricordando che dal primo dicembre partiranno le somministrazioni anche per la fascia tra i 40 e i 59 anni”.

 

Il confronto

Ad esempio il 30 settembre 2020 i ricoverati erano 165, di cui 22 in terapia intensiva; lo stesso giorno del 2021 erano 57, di cui 6 in terapia intensiva. Il 15 ottobre 2020 i ricoverati erano 342, di cui 26 in terapia intensiva; lo stesso giorno del 2021 erano 62, di cui 6 in terapia intensiva.

 

"il virus colpisce soprattutto i non vaccinati"

“Stiamo parlando di una fase della pandemia – ha aggiunto il presidente Toti - in cui il virus in Liguria non circolava in maniera diffusa. Il grande beneficio di chi ha ricevuto il vaccino viene invece dimostrato in fasi come queste della pandemia, in cui i numeri dei contagi sono in costante aumento. Il 2 novembre 2020 ad esempio i ricoverati erano 1190, di cui 57 in terapia intensiva (con 848 ricoverati in più di cui 31 in più in terapia intensiva in poco più di 2 settimane); il 2 novembre del 2021 i ricoverati erano 89 di cui 11 in terapia intensiva, palesando un crollo vertiginoso degli ospedalizzati tra questo e lo scorso anno. Il 9 novembre del 2020 i ricoverati erano 1479, di cui 92 in terapia intensiva; lo stesso giorno del 2021 i ricoverati erano 111, di cui 9 in terapia intensiva (circa il 10% rispetto all’anno precedente). E’ scontato dire quanto sia importante vaccinarsi e mettersi sicurezza soprattutto in questo momento in cui il virus torna a circolare e a colpire, come ci dicono i numeri, soprattutto i non vaccinati”.

Necrologie