Emergenza sanitaria

Governatore firma ordinanza: posti quasi dimezzati sui mezzi pubblici. “Evitate le feste di Halloween”  

Esenti i trasporti ferroviari locali e regionali

Governatore firma ordinanza: posti quasi dimezzati sui mezzi pubblici. “Evitate le feste di Halloween”   
29 Ottobre 2020 ore 19:53

Il Governatore di Regione Liguria, Giovanni Toti, ha firmato un’ordinanza che disciplina il trasporto pubblico. Pertanto, nello sforzo di contenere il diffondersi del Coronavirus, soprattutto tra studenti e lavoratori, dalla mezzanotte del 31 ottobre fino al 24 novembre, il coefficiente di riempimento dei trasporti pubblici, urbani ed extraurbani, non potrà superare il 60%. Il rapporto è in base ai posti disponibili sulla carta di circolazione, con preferenza per i posti a sedere. Sono esclusi i trasporti ferroviari regionali e locali, di competenza di Regione Liguria. Contestualmente, il Governatore ha anche ribadito l’importanza di un atteggiamento responsabile, esprimendo una forte raccomandazione a evitare assmebramenti e scenari potenzialmente pericolosi in occasione di questo fine settimana, in cui cade la ricorrenza di Halloween. Negli anni passati occasione di feste e incontri in tutto il territorio ligure. “Non è un coprifuoco – ha detto – ma una forte raccomandazione”.

Le limitazioni sono destinate alla fascia notturna dei servizi, ossia dalle ore 21:00 fino alle 6:00 del mattino

 

ESTESO AGLI OVER 75 IL BANDO ‘TRASPORTO IN SICUREZZA’

Regione Liguria estende agli over 75 il bando ‘trasporto in sicurezza’, ovvero la possibilità di presentare domanda di voucher per ottenere una carta prepagata da 250 euro da ritirare presso gli sportelli Carige (selezionato dal beneficiario al momento della compilazione della domanda tra i 62 sportelli messi a disposizione) e da spendere a partire dal 9 novembre sulla rete regionale dei servizi taxi e noleggio con conducente (Ncc), con un limite di utilizzo per ciascuna corsa pari a 30 euro.

“L’obiettivo – spiega l’assessore alle Politiche sociali Ilaria Cavo – è ridurre il rischio di contagio per le persone anziane, maggiormente esposte a possibili complicanze in caso di infezione anche in assenza di altre patologie. Vogliamo andare incontro agli over 75, quindi ad una parte della popolazione di cui vogliamo avere particolare cura e che vogliamo proteggere. Allo stesso tempo, questa scelta è in linea con le altre misure già adottate per alleggerire il trasporto pubblico locale”.

Il bando, che mantiene il budget di 2,2 milioni di euro, rimane rivolto alle categorie per cui era stato inizialmente pensato ovvero persone affette da malattie rare o con esenzione per patologie che comportino difficoltà di deambulazione o in possesso di riconoscimento di invalidità civile al 100% e donne in gravidanza. Il termine per la presentazione delle domande, attraverso lo sportelloon line sul sito di Filse, è il 31 dicembre 2020. Ai beneficiari verrà consegnata una carta prepagata che avrà un chip che ne consente l’utilizzo solo su taxi e Ncc e non per altri utilizzi. Dovrà essere spesa entro il 30 giugno 2021.

Ad oggi sono già state presentate 810 domande, di cui circa 700 già ammesse al beneficio.

A partire dal 3 novembre i cittadini che intendano presentare domanda potranno rivolgersi al numero verde ‪800 180 431‬ per avere un supporto qualificato nella compilazione (anche nei festivi): sarà possibile avere una consulenza telefonica oppure un appuntamento in uno dei 26 sportelli (elenco allegato) delle Associazioni dei Consumatori e degli Utenti riconosciute da Regione e coordinate dall’Istituto ligure del consumo. “Grazie al supporto delle associazioni dei consumatori e di Filse che sta effettuando la formazione degli operatori del numero verde – conclude l’assessore Cavo – faremo tutto il possibile per limitare gli spostamenti delle persone fragili, favorendo la compilazione della domanda attraverso la consulenza telefonica”.

 

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità