Cronaca
ILCASO

Guasto alla caldaia, i disabili del centro Spes di Bordighera al freddo

"Dall’amministrazione fanno sapere che gli uffici si sono attivati per acquistare il pezzo di ricambio, che tuttavia non è ancora arrivato"

Guasto alla caldaia, i disabili del centro Spes di Bordighera al freddo
Cronaca Bordighera, 08 Marzo 2022 ore 12:45

L'amministrazione ha ordinato un pezzo di ricambio, che non è ancora arrivato

E’ disagio per i ragazzi del centro diurno della Spes, in via dei Colli, a Bordighera, a causa di un guasto alla caldaia, che costringe gli ospiti, da circa un paio di settimane, a trascorrere intere mattinate al freddo, con le temperature che si sono abbassate soprattutto in questi giorni. Lo stabile appartiene al Comune di Bordighera, che lo ha ceduto in comodato all’associazione Spes, una dall’amministrazione fanno sapere che gli uffici si sono già attivati per acquistare il pezzo di ricambio, che tuttavia non è ancora arrivato.

Parla Matteo Lupi

“Da due settimane l’amministrazione chiama e si preoccupa quotidianamente  di risolvere il problema - spiega Matteo Lupi della Spes -. Ringraziamo l’assessore Stefano Gnutti. Tuttavia, riteniamo che ci sia stata una disattenzione iniziale, perché questa caldaia forse meritava di essere sottoposta a un intervento di riparazione preventivo all’inverno, che non è stato effettuato”. Così alcune famiglie hanno scritto alla segreteria del sindaco, chiedendo un intervento. “Stiamo valutando - ancora Lupi - se sospendere il servizio e riattivarlo, una volta che il guasto sarà riparato. Questi, purtroppo, sono i giorni più freddi dell’anno e dentro la struttura si arriva anche agli 8 gradi, quando non c’è il sole”.

Dichiara l'assessore Stefano Gnutti

La struttura, che sorge proprio dietro la chiesa della Maddalena, nel centro storico di Bordighera, è frequentato da dodici ragazzi del comprensorio intemelio: da Ventimiglia a Bordighera, vallate comprese. I giovane restano dalle 9.30 alle 15.30. “Ci siamo mossi con massima priorità - afferma l’assessore Gnutti - abbiamo fatto subito portare delle stufette, se potessi lo andrei a prendere io quel pezzo”. Gnutti spiega che trattandosi di un ente pubblica, l’amministrazione  deve richiedere dei preventivi prima di procedere all’acquisto e già questa procedura ha fatto perdere tempo. “Non sono comunque trascorsi sei mesi -. Con Matteo Lupi ci sentiamo sempre e mi spiace che i ragazzi stiano così’ al freddo”.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie