I Ricchi e Poveri si riuniscono a Sanremo e ci saranno tutti e quattro

Anche Marina Occhiena (dopo 39 anni dal divorzio) con Angelo, Angela e Franco per il cinquantenario della loro prima partecipazione al Festival

I Ricchi e Poveri si riuniscono a Sanremo e ci saranno tutti e quattro
Sanremo, 25 Gennaio 2020 ore 23:42

La notizia del giorno (anzi giunta in serata, dopo il post su Facebook sulla pagina ufficiale della storica band italiana) in vista di Sanremo 2020, è la reunion dei Ricchi e Poveri. E non solo del trio formato da Angela Brambati, Angelo Sotgiu e Franco Gatti (quest’ultimo uscito nel 2016) ma di tutto il quartetto genovese, quindi anche di Marina Occhiena, la bionda, che lasciò il gruppo nel 1981 per gli attriti interni alla band e per avventurarsi in una poco fortunata carriera da solista. A Sanremo ci saranno tutti e quattro, non accadeva da 39 anni. Dopo l’uscita dell’Occhiena, proprio nell’81 i Ricchi e Poveri si presentarono a Sanremo con quello che diventerà un tormentone da 7 milioni di copie vendute: Sarà perché di amo. Lo stesso anno altro successo  clamoroso con M’innamoro di te.

Il post su facebook dei Ricchi e Poveri

“Ricchi e Poveri ReuniON. Il gruppo italiano più famoso nel mondo eccezionalmente insieme dopo 50 anni da La prima cosa bella e dal primo Sanremo – si legge sulla pagina facebook ufficiale del gruppo –  I Ricchi e Poveri al completo nuovamente protagonisti della scena musicale a partire dalla partecipazione straordinaria alla 70° edizione del Festival della Canzone Italiana. Angelo, Angela, Franco e Marina insieme in un’avventura artistica unica e irripetibile realizzata da Danilo Mancuso”.

Cinquant’anni dopo La Prima cosa bella

Per il quartetto che si riunisce a Sanremo nella settimana del 70° anniversario del Festivali, la reunion avviene in occasione del cinquantenario della loro prima esibizione al Festival di Sanremo datata 1970 quando all’Ariston interpretarono La prima cosa bella, uno dei loro più grandi successi.

4 foto Sfoglia la gallery
Dai una mano a
Da settimane, i giornalisti del tuo quotidiano online lavorano, senza sosta e con grande difficoltà, per garantirti un'informazione precisa e puntuale dal tuo territorio, sull’emergenza Coronavirus. Tutto questo avviene gratuitamente.
Adesso, abbiamo bisogno del tuo sostegno. Con un piccolo contributo volontario, puoi aiutare le redazioni impegnate a fornirti un'informazione di qualità. Grazie.

Scegli il tuo contributo:
Top news regionali
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei