Il monologo di Tiziano Ferro: “La felicità non è un privilegio, è un diritto”

Il toccante monologo di Tiziano Ferro per la finale del Festival di Sanremo 2020

Il monologo di Tiziano Ferro: “La felicità non è un privilegio, è un diritto”
Sanremo, 08 Febbraio 2020 ore 22:37

Il monologo di Tiziano Ferro per il Festival di Sanremo 2020

“Fra due settimane compio 40 anni e ho capito che la felicità non è privilegio, è un diritto. A 40 anni per la prima volta ho sognato dio. Aveva il viso di un adolescente e mi diceva che ho strappato a morsi la vita che volevo. A 40 anni ho scoperto che non voglio essere una persona alterata dal male. Dove l’arroganza urla, il silenzio elegantemente afferma”.

E ancora: “A 40 anni ho capito che non bisogna negarsi all’amore del padre e della madre, mai, né per orgoglio né per timore. L’amore è un lavoro lento e faticoso, fatto di mediazione e di pazienza, basta ascoltare. A 40 anni so che nessuno può vedere quanto è bello l’amore se non condividi con il mondo il tuo sorriso da innamorato”.

“Grazie Tiziano per le tue parole coraggiose” commenta Amadeus.

Dai una mano a
Da settimane, i giornalisti del tuo quotidiano online lavorano, senza sosta e con grande difficoltà, per garantirti un'informazione precisa e puntuale dal tuo territorio, sull’emergenza Coronavirus. Tutto questo avviene gratuitamente.
Adesso, abbiamo bisogno del tuo sostegno. Con un piccolo contributo volontario, puoi aiutare le redazioni impegnate a fornirti un'informazione di qualità. Grazie.

Scegli il tuo contributo:
Top news regionali
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei