Il tentato omicidio di Alena: algerino torchiato per due ore in Procura

Tentato omicidio: ha raccontato la propria verità, stamani, in circa due ore di interrogatorio, davanti al pm Barbara Bresci: Zied Yakoubi, 32 anni

Il tentato omicidio di Alena: algerino torchiato per due ore in Procura
Sanremo, 04 Settembre 2018 ore 14:08

Tentato omicidio

Ha raccontato la propria verità, stamani, in tribunale a Imperia, in circa due ore di interrogatorio, davanti al pm Barbara Bresci: Zied Yakoubi, 32 anni, l’algerino, irregolare in Italia, accusato di tentato omicidio, per aver spinto nel precipizio, la notte del 31 luglio scorso, a Capo Nero, di Sanremo: Alena Sudokova, 22 anni, la turista tedesca di origine russa, da poche settimana risvegliatasi dal coma ed ora tornata in Germania, dove i medici stanno cercando di farla tornare pian piano cosciente.

L’esito secretato

Il procuratore di Imperia, Alberto Lari, ha dichiarato che l’interrogatorio (richiesto dallo stesso imputato) è stato secretato, per confrontare senza contaminazioni le dichiarazioni dell’uomo con quelle di Alena, nella speranza che quest’ultima possa al più presto riprendere contatto con la realtà. Zied, assistito dal proprio legale, l’avvocato Mario Ventimiglia, di Sanremo, che nei giorni scorsi ha depositato anche istanza di Riesame, ha risposto a tutte le domande del magistrato.

Le indagini

All’appello, per chiudere le indagini, manca ormai soltanto la ragazza. In questi giorni, infatti, la procura ha già raccolto la testimonianza del taxista che la notte del 31 agosto ha accompagnato in auto Alena, Zied a Capo Nero, dopo una serata trascorsa in un locale di piazza Bresca. Riguardo al movente del tentato omicidio, resta l’ipotesi dell’aggressione a sfondo sessuale, anche se all’algerino, comunque – che ha sempre rigettato i propri addebiti – non viene contestato questo reato.

Leggi (QUI) le altre notizie

L’USCITA DELL’INDAGATO ALGERINO

2 foto Sfoglia la gallery
Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità