Imperia avrà le sue pietre di inciampo per non dimenticare i suoi deportati

Ecco i nomi degli imperiesi morti dei campi di concentramento

Imperia avrà le sue pietre di inciampo per non dimenticare i suoi deportati
Imperia, 25 Settembre 2020 ore 09:53
L’Amministrazione Comunale di Imperia intende onorare il prossimo 27 gennaio, in occasione del Giorno della Memoria, i concittadini militari e civili caduti nei Lager nazisti. Si propone di farlo collocando delle “pietre di inciampo”, una forma di ricordo e monito molto suggestiva e sentita in tutta Europa. La proposta era arrivata dai consiglieri di opposizione di Imperia al Centro Edoardo Verda e Guido Abbo che avevano lanciato l’idea per la posa di nuove pietre d’inciampo per commemorare 15 deportati che non fecero più ritorno

Ecco i nomi degli imperiesi morti o scomparsi nei Lager

Acquarone Domenico (1910/1944), Basso Renato (1921/1944), Bessone Lorenzo (1922/1945), Calsamiglia Angioletto o Calzamiglia Angelo (1920/1944), Corradi Enrico (1909/1944), Ericario Carlo (1907/1944), Gazzano Bruno (1924/1945), Lagorio Giovanni Battista Giorgio (1887/1945), Liguorini Nino Antonio (1919/1944), Moraglia Elena Caterina (1908/1945), Morandini cav. Umberto Attilio (1898/1945), Novaro Dante (1912/1945), Picilocco Curzio (1920/1944), Sala Riccardo (1924/1944), Savasta Michelino (1910/1945), Scarato Eliseo (1923/1944), Serra Enrico (1921/1945), Serra Nicola Angelo (1918/1944), Stroppa Natale Mario (1913/1945).
L’Amministrazione si rivolge alla cittadinanza per chiedere di collaborare indicando nomi e persone al momento sfuggite alla ricerca del Commissione Toponomastica incaricata dell’indagine. Chi fosse a conoscenza di imperiesi (nati o a lungo residenti a Imperia) morti o scomparsi nei campi di concentramento tra il 1943 e il 1945 è invitato a segnalarne le generalità al seguente indirizzo: franchini@comune.imperia.it o a questo numero di tel 0183 701 232.
Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità