Cronaca

IMPERIA: LE VELE D'EPOCA RADDOPPIANO/ CONVENZIONE COMUNE-ASSONAUTICA/ 2 VIDEO

IMPERIA: LE VELE D'EPOCA RADDOPPIANO/ CONVENZIONE COMUNE-ASSONAUTICA/ 2 VIDEO
Cronaca 24 Marzo 2017 ore 13:35

Imperia - A partire dal 2018 le "Vele d'Epoca" di Imperia - evento clou del Mediterraneo della nautica, che ogni due anni richiama le imbarcazioni a motore più antiche e prestigiose del settore - potrebbero diventare a cadenza annuale, grazie a una convenzione tra il Comune di Imperia e l'Assonautica già approvata dalla Giunta e i cui particolari sono stati illustrati, stamani, in un incontro alla presenza del sindaco Carlo Capacci e del presidente dell'associazione, Lucio Carli.

In estrema sintesi, l'intesa, che è volta alla valorizzazione del territorio, prevede, da parte del Comune: il trasferimento della concessione demaniale per la gestione del porto commerciale di Calata Cuneo (attualmente gestito dalla municipalizzata Go Imperia), in cambio dell'organizzazione in autonomia delle Vele d'Epoca di Imperia e di un altro evento velico - negli anni dispari - che potrebbero essere sempre le Vele d'Epoca, ma anche gli Yacht d'Epoca. Assonautica dovrà anche organizzare eventi annuali a corollario, per altri quarantamila euro. "Il Comune e l'Assonautica - ha affermato Capacci - si impegnano, dunque, per una durata decennale, a collaborare alla progettazione di interventi su base locale e regionale".

E poi. "In questo contesto - ha aggiunto il primo cittadino - verranno proposte la promozione e la realizzazione di iniziative ed eventi intesi a richiamare persone sul territorio e delle tradizioni tipiche locali, con particolare attenzione alle Vele d'Epoca". Nel corso del suo intervento, Lucio Carli ha spiegato che l'evento Vele d'Epoca, che vede come attuale main sponsor "Panerai", costa intorno ai 340mila euro all'anno: tra giudici, ospitalità e villaggio.

L'ipotesi di realizzare lo stesso evento con cadenza annuale, dunque, sarà subordinata alla presenza di sponsor, visto che fino ad oggi il raduno velico è stato coperto per l'ottanta per cento da privati e per il venti per cento dal Comune, che dal 2018 però non finanzierà più l'evento. "L'Assonautica Imperia non chiederà alcun contributo o beneficio economico al Comune per le iniziative programmate - ha detto Carli -. Inoltre, predisporrà un consuntivo dettagliato e verificabile delle spese e delle entrare relative alle attività, tramite una rendicontazione, alla fine di marzo di ogni anno".

LA VIDEO INTERVISTA AL SINDACO DI IMPERIA, CARLO CAPACCI

LUCIO CARLI, PRESIDENTE ASSONAUTICA IMPERIA

Fabrizio Tenerelli

Leggi QUI le altre notizie


Necrologie