Imperia, lunedì cambia la viabilità per lavori urgenti: previsti traffico e caos

Lavori necessari per la mitigazione delle acque del Rio Artallo

Imperia, lunedì cambia la viabilità per lavori urgenti: previsti traffico e caos
21 Settembre 2017 ore 14:05

Chiude via Acquarone a Porto Maurizio, necessario usare altre vie alternative

Cambia la viabilità cittadina. A partire da lunedì prossimo, e per una durata stimata in circa 40 giorni, verrà chiusa al traffico la parte alta di via Acquarone a Porto Maurizio, una delle arterie principali che permettono di raggiungere le scuole di piazza Roma per chi giunge dalle valli di Caramagna e val Prino.

Si prevede caos e aumento del traffico

Questa chiusura comporterà purtroppo un grande sconvolgimento delle “abitudini” degli automobilisti che ogni mattina raggiungono le scuole coi loro figli e poi si recano a lavoro. Non potendo più utilizzare il taglio della rotondina (zona di Costa Murata) saranno costretti a proseguire verso il centro e di conseguenza il traffico nei primi giorni andrà sicuramente in tilt creando code e qualche malumore.

Via Artallo tornerà a doppio senso di circolazione

L’amministrazione in concerto col comando della polizia municipale ha previsto di riaprire a doppio senso via Artallo sacrificando quindi i parcheggi. Con la dovuta cautela transiteranno anche gli autobus di linea verso Artallo ed anche i tre assi diretti alla discarica della rotonda. Saranno comunque garantiti i cartelli della segnaletica e un servizio di polizia municipale soprattutto nei primi giorni operativi di questo cambio di viabilità.

Il sindaco Capacci si scusa coi suoi cittadini

“Era inevitabile. Questi lavori non potevano più essere procrastinati.  Comprendo i disagi che creeremo agli automobilisti ma dobbiamo pensare alla sicurezza dei cittadini. Saranno quaranta giorni difficili ma che poi ne beneficerà la città. Mi scuso e chiedo pazienza.”

Lavori stabiliti in tre lotti

I lavori sono stati stabiliti in tre lotti. Verrà fatta una nuova tombinatura del Rio ed è necessario demolire una vecchia struttura sotto terra per permettere il regolare deflusso delle acque. Inoltre anche gli scarichi delle acque bianche del nuovo Palasalute verranno convogliate con una nuova tubazione che scaricherà direttamente nella tombinatura esterna zona ex ferrovia dove il rio torna all’aperto.

Pala Salute regolarmente aperto.

Nessun problema per la prevista apertura del Pala Salute: il tratto basso di via Acquarone resta aperto per poterlo raggiungere. sarà solo necessario effettuare le dovute inversioni di marcia per ritornare verso il centro.

 

 

 

 

 

 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità