Cronaca
Regione più vecchia

In Liguria 31 pensionati ogni 100 abitanti. La fotografia di Welfare Italia Index

Ecco l'indagine del gruppo di lavoro Unipol /Ambrosetti. Dalla spesa per la sanità e formazione alle politiche sociali.

In Liguria 31 pensionati ogni 100 abitanti. La fotografia di Welfare Italia Index
Cronaca Imperia, 12 Aprile 2022 ore 17:40

La Liguria si conferma la regione più vecchia di tutta la Penisola, con 30,8 pensionati ogni 100  abitanti.

 

Liguria regione più vecchia d'Italia

E' quanto emerge dai dati pubblicati da Welfare Italia Index, think thank istituito da Unipol e Ambrosetti. La media nazionale per quanto riguarda i pensionati ogni 100 abitanti si attesta a poco meno del 27%.  Complessivamente, la nostra regione si classifica all'undicesimo posto nella classifica per la capacità di risposta del sistema di welfare. Con riferimento agli indicatori di spesa, invece, con un punteggio di 72,1, si posiziona al quinto posto della classifica.

 

Per la performance della spesa pubblica nella sanità, la Liguria si attesta al sesto posto, con 2.236 euro a ligure (media nazionale 2.114). Secondo posto nella spesa media regionale per gli utenti usufruitori  di asili nido: sono 7.927 euro a bambino, contro una media nazionale di 5.537. allo stesso tempo, però, risulta posizionata al 17° posto della classifica per quanto riguarda la spesa pubblica per consumi finali per l'istruzione e la formazione in percentuale del PIL regionale (2,9% contro un valore nazionale di 3,3 %).

 

Politiche sociali

Per quanto riguarda le politiche sociali la Liguria si classifica al 12° posto per il tasso di disoccupazione della popolazione con più di 15 anni (8,3% contro un valore nazionale di 9,2%), i giovani NEET e i cittadini inattivi su popolazione in età lavorativa (entrambi, tuttavia, in linea con il dato nazionale, rispettivamente 0,2% e 0,4%).   Circa il doppio rispetto alla media del Belpaese il numero degli alloggi popolari a livello regionale, 44 ogni 100 mila abitanti contro i 23 della media nazionale.

 

 

Seguici sui nostri canali
Necrologie