Cronaca
al policlinico san martino

Intervento riuscito, domani dimessa la donna trapiantata di fegato

Era da nove anni che non si effettuavano trapianti di fegato in Liguria. Nel luglio 2012 il clamoroso rifiuto di un espianto di un equipe di chirurghi

Intervento riuscito, domani dimessa la donna trapiantata di fegato
Cronaca 18 Maggio 2021 ore 13:30

La Direzione dell’Ospedale Policlinico San Martino comunica che la paziente trapiantata di fegato lo scorso 7 maggio 2021, una donna di anni 57, è in buone condizioni cliniche e domani verrà dimessa dal Policlinico. "Si rinnova il ringraziamento a tutta l’equipe che ha permesso il riavvio dei trapianti di fegato, a conferma che il Policlinico è ormai pronto per proseguire su questa strada". L'intervento è stato eseguito  dal dottor Enzo Andorno e dalla sua equipe

Da nove anni non si facevano trapianti di fegato al San Martino

Era da nove anni che al San Martino non si effettuava un trapianto di fegato. L'intervento sulla paziente, il 7 maggio scorso, era durato sei ore. La donna  era in lista d'attesa da meno di un mese per ricevere il nuovo fegato, espiantato da un'altra donna. La paziente è una malata oncologica, milanese, e per via delle sue delicate condizioni in passato i medici avevano scelto di non operarla.

Il centro trapianti negli scorsi anni era stato al centro di uno scontro politico, con le opposizioni  che chiedevano alle autorità sanitarie di riportare un punto trapianti a Genova. Lo scorso anno arrivarono le rassicurazioni dell'ex direttore generale del San Martino e a gennaio di quest'anno l'annuncio ufficiale del nuovo dg Salvatore Giuffrida e ora il trapianto diventa realtà.

Il rifiuto dei chirurghi di effettuare espianti del luglio 2021

Nel luglio 2021 una equipe di medici del San Martino si rifiutò di fare un espianto di fegato perché l'organo non veniva impiantato su un paziente del reparto. L'equipe disse che se non si potevano fare i trapianti allora era giusto non fare gli espianti. A seguito di quella decisione e delle polemiche che seguirono e che portarono anche all'apertura di una inchiesta da parte della procura, la Regione decise di sospendere l'attività. In quel periodo era anche in atto una disputa tra la Regione e il primario, il professor Umberto Valente, per la sua successione. Da quella data i liguri che hanno avuto bisogno di un trapianto di fegato sono stati seguiti dal San Martino ma il trapianto è stato eseguito all'Ospedale Niguarda di Milano.

Toti: "Un obiettivo al quale avevano lavorato da subito"

"Tornano i trapianti di fegato e questa è una notizia importante - aveva detto nei giorni scorsi il presidente della Regione Toti - È un obiettivo al quale avevamo lavorato da subito con la nuova direzione generale del San Martino. Per noi era un traguardo importante nel percorso di valorizzazione del principale hub ospedaliero della Regione e siamo riusciti a realizzarlo".

 

Necrologie