La Regione approva il Puc del comune di Sanremo

L'annuncio dato da Franco Formaggini in consiglio comunale

La Regione approva il Puc del comune di Sanremo
Sanremo, 10 Aprile 2019 ore 08:48

La Regione approva il Puc del comune di Sanremo

L’annuncio dato da Franco Formaggini in consiglio comunale

Con 23 voti a favore (maggioranza di centro destra, Pd, Liguri con Paita) e 4 astenuti (Mov5Stelle) è stata approvata la Proposta di deliberazione relativa alle  proposte di variante al PTCP contenute nel progetto di Piano Urbanistico Comunale che riguardano aree già assoggettate ai regimi di trasformazione e di conservazione.

Le proposte di variante riguardano aree assoggettate al regime di Trasformazione che, avendo assunto un assetto definito, sono riclassificate come Tessuto Urbano (le aree della ex stazione ferroviaria), come Struttura urbana qualificata (il primo tratto di Corso Imperatrice), o sono riclassificate come attrezzature ed impianti soggetti a Consolidamento (aree di Pian di Poma e parte dei cantieri navali e della Capitaneria di Porto che vengono inglobati tra i volumi funzionali al porto).

Infine, viene accolta la proposta di variante al PTCP da Conservazione ad Attrezzature ed Impianti soggetti a Mantenimento per le aree di pertinenza del depuratore di Capo Verde già classificato in tale categoria

La bella notizia è stata data ieri sera durante il Consiglio Comunale da un soddisfatto Franco Formaggini. “L’ho rubata al sindaco – ha scherzato Formaggini – ma ci tenevo davvero tanto a darla io. E’ un risultato importantissimo dopo anni di lavoro. Il Puc era fermo dal 1990 anno di scadenza del Puc del 1980 – ha detto il consigliere – ora finalmente il Comune avrà uno strumento per riprendere una regolare attività edilizia. Entro l’8 giugno, giorno in cui la Regione farà la delibera con le eventuali variazioni sulle quali il comune non avrà diritto di replica, Sanremo avrà un nuovo Puc”

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità