Le "cacche di cane" di Aurora Ramazzotti fanno arrabbiare gli animalisti

Un'intervista al Tgcom della figlia di Eros Ramazzotti e Michelle Hunziker scatena l'Associazione difesa degli animali

Le "cacche di cane" di Aurora Ramazzotti fanno arrabbiare gli animalisti
Sanremo, 03 Febbraio 2020 ore 15:32

Quest'anno a Sanremo non ci saranno nè il papà Eros Ramazzotti (che il Festival lo vinse tra i giovani con Terra Promessa e tra i big con Adessu Tu nell'86), nè la mamma Michelle Hunziker, che l'ha condotto nel 2007, è stata ospite lo scorso anno e nei giorni scorsi si è scagliata contro Amadeus per le sue frasi sulle donne del Festival.  Così l'attenzione mediatica nei giorni scorsi si è concentrata con la figlia Aurora, su un argomento - diciamolo - piuttosto grottesco: le cacche dei cani. Tutto è nato da una storia su Instagram ("Basta con le cacche di cane, non ce la faccio più") ripresa da Tgcom24 nella quale la giovane Aurora Ramazzotti  lamenta la probleamatica sotto casa sua a Milano.

Inaspettatamente il presidente della controversa Associazione Italiana Difesa Animali Lorenzo Croce coglie la palla al balzo e si scaglia contro la povera Aurora. Va detto che Croce non è nuovo a battaglie mediatiche per così dire originali e sui temi più disparati alla ricerca di visibilità.

Il comunicato dell'Aidaa di Lorenzo Croce

"Nei giorni scorsi - scrive oggi l'Aidaa - abbiamo letto sul TGCOM una dichiarazione di Aurora Ramazzotti figlia del cantautore Eros e di Michelle Hunziker che denunciava che ogni giorno nella via dove abita lei ci sono decine di cacche di cane che a suo dire non vengono raccolte e che quindi la obbligano a fare lo slalom finendo immancabilmente per calpestarne una e questo secondo quanto dichiarato dalla signorina avviene ogni giorno che Dio ha creato. A queste dichiarazioni risponde il presidente dell'Associazione Italiana Difesa Animali ed Ambiente AIDAA Lorenzo Croce: "Premesso che chi non raccoglie la cacca dei cani è un incivile ritengo le parole della signorina Aurora Ramazzotti perlomeno un po esagerate, visto che sui marcipiedi di Milano si trovano con maggiore facilità i mozziconi e le cicche di sigarette ed altri vari rifiuti di origine umana tra cui le sputazzate per terra. Mi piacerebbe fare una passeggiata dove la signorina dice di vedere le cacche dei cani e contarle con lei insieme agli altri rifiuti- conclude Croce- se ha ragione lei prometto solennemente di tenerle pulita la via di casa dalle cacche dei cani personalmente per un mese".

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie