Menu
Cerca
Da lunedì 7

Liguria in zona bianca: ecco le regole

Dal coprifuoco ai matrimoni: ecco tutte le regole meno restrittive e le riaperture previste per le regioni in zona bianca

Liguria in zona bianca: ecco le regole
Cronaca Imperia, 05 Giugno 2021 ore 11:19

Da lunedì 7 giugno, altre quattro regioni italiane faranno il loro ingresso in "zona bianca". Tra queste, come stabilisce l'ordinanza firmata dal Ministro della Salute Roberto Speranza, c'è anche la Liguria. Ecco le regole che si dovranno seguire nella zona di rischio "più basso", dai ristoranti agli spostamenti.

 

Coprifuoco e spostamenti

Da lunedì, per le regioni in zona bianca, sarà abolito il coprifuoco serale. Sarà consentito spostarsi di notte, senza limiti di orario, per comprovate esigenze lavorative, necessità o motivi di salute - o possedendo un Green Pass - verso tutto il territorio nazionale. Si potrà anche spostarsi in regioni "gialle", ma nel caso, ci si dovrà attenere alle limitazioni di orario vigenti. Per le regioni in zona gialla, infatti, bisognerà attendere il 21 giugno per il superamento completo del coprifuoco notturno: comunque, dal 7 giugno, l'orario sarà ridotto dalle 24 alle 5 del mattino.

 

Sarà possibile far visita ad amici e parenti, senza limitazioni di orario o numero di ospiti, residenti anch'essi nella stessa zona. Per le visite in zona gialla, sarà necessario programmare il rientro compatibilmente con le disposizioni vigenti in materia di coprifuoco.

 

Sarà anche possibile rientrare nelle seconde case, a patto che siano normalmente disabitate e che tutti gli occupanti facciano parte, una volta giunti in loco, dello stesso nucleo familiare. Se lo spostamento dovesse avvenire da zona bianca/gialla  a zona arancione/rossa, bisognerà dimostrare di aver avuto titolo di recarsi nell'immobile prima del 14 gennaio 2021 o essere in possesso di un Green Pass.

 

Bar e ristoranti

In zona bianca, bar e ristoranti potranno restare aperti anche la sera, senza limiti di orario e servire clienti anche al chiuso. All'aperto non sono previste limitazioni di sorta nel numero dei commensali, mentre all'interno, i tavoli dovranno essere al massimo di 6 persone. Sarà necessario indossare la mascherina se non per bere e mangiare e il personale dovrà indossare sempre il dispositivo. Sono consentite senza limitazioni anche la vendita da asporto e la consegna a domicilio.

 

 

Centri commerciali

Torna anche lo shopping nei fine settimana: con l'ingresso in zona bianca stop alla chiusura dei negozi dei centri commerciali nei week-end, nei giorni festivi e prefestivi.

 

Altre riaperture

Dopo il via libera le piscine al chiuso del primo giugno, riapriranno anche centri termali, piscine termali, centri benessere e centri natatori. Resta di fatto il divieto di utilizzare docce e spogliatoi per gli impianti sportivi. Riaprono anche parchi a tema, sale gioco, bingo e Casinò.

 

Semaforo verde anche per le cerimonie di nozze. Al momento, non ci sono limitazioni per il numero di invitati, anche se dovranno essere in possesso del Green Pass, ottenibile avendo completato il ciclo di vaccinazione Covid o 15 giorni dopo la prima dose, con un certificato di avvenuta guarigione dal Coronavirus o con un referto negativo di tampone molecolare effettuato 48 ore prima dell'evento.

 

 

 

 

 

Necrologie