Al Comando di Legione

Luogotenente dei Carabinieri insignito della Medaglia Mauriziana

Cavliere della Repubblica, Faedo, nella sua lunga carriera ha collezionato un gran numero di onorificienze.

Luogotenente dei Carabinieri insignito della Medaglia Mauriziana
Cronaca 31 Agosto 2021 ore 14:22

Nel pomeriggio di venerdì, il Luogotenente Carica Speciale Flavio Faedo, responsabile della Sezione
Amministrativa del Comando Provinciale di Imperia, è stato insignito della Medaglia Mauriziana
concessa dal Presidente della Repubblica per aver compiuto senza demerito 10 lustri di carriera militare
ottenuti dalla somma degli anni effettivi di servizio e di quelli di comando.

 

La cerimonia al Comando Legione

La cerimonia si è svolta al Comando Legione Carabinieri “Liguria”: l’onorificenza è stata conferita
dal Comandante Interregionale, Gen. C.A. Claudio Vincelli alla presenza del Comandante della
Legione, Gen. B. Maurizio Ferla e di una rappresentanza di Carabinieri in servizio ed in congedo.

 

La storia del Maresciallo Faedo

Il Lgt. Faedo, arruolatosi nel 1987, ha prestato servizio tra il 1988 ed il 1989 a Moncalieri, presso il  Battaglione Mobile e all’allora Legione di Livorno, per poi frequentare il 41° corso Sottufficiali tra
il 1988 e il 1990. Promosso Vicebrigadiere (l’odierno Maresciallo) è stato destinato alla Legione  Liguria, venendo impiegato alle Stazioni di Diano Marina e di Imperia, per poi assumere l’attuale
incarico nel 2000.

 

 

Le onorificienze

Nel corso della lunga carriera, è stato impiegato all’estero - Balcani e Iraq - e decorato con la:
- Medaglia commemorativa per il soccorso alle popolazioni colpite da calamità naturali (2000);
- Medaglia NATO ex Jugoslavia e Kosovo (2002, 2003 e 2005);
- Croce d’argento per 16 anni di servizio (2004);
- Croce commemorativa attività soccorso internazionale Iraq (2005);
- Stella al merito sportivo del CONI (2009);
- Medaglia commemorativa C.R.I. Missione internazionale (2010);
- Croce d’oro per anzianità di servizio (2013), nonchè destinatario di due elogi per l’attività svolta in Medio Oriente nell’ambito delle missioni sopra
richiamate.

 

È Cavaliere dell’Ordine al merito della Repubblica Italiana dal 2004.

Necrologie