Cronaca
SI ATTENDE IL PLACET DEL PREFETTO PER LA FIRMA

Migranti: 3 ordinanze del sindaco Scullino contro alcol e stazionamento abusivo

Tre ordinanze per contro lo stazionamento abusivo dei migranti, per garantire la convivenza civile e aumentare la percezione di sicurezza

Migranti: 3 ordinanze del sindaco Scullino contro alcol e stazionamento abusivo
Cronaca Ventimiglia, 12 Ottobre 2021 ore 14:47

Tre ordinanze contro lo stazionamento abusivo

Tre ordinanze contro lo stazionamento abusivo dei migranti, per garantire la convivenza civile e aumentare la percezione di sicurezza tra i cittadini, sono state preparate dal sindaco di Ventimiglia Gaetano Scullino, che le firmerà dopo aver ottenuto il placet, dal punto di vista tecnico e giuridico, da parte della Prefettura.

"Tolleranza zero verso chi crede di potersi comportare in modo incivile e violento - dichiara il primo cittadino - daremo invece accoglienza a chi ne ha davvero bisogno. I miei uffici hanno già avuto mandato di iniziare le consultazioni delle associazioni presenti sul territorio per concordare un iter condiviso e umanitario".

Scullino mette subito in chiaro

"Basta con ogni comportamento fuori dalle regole di civile convivenza e l'illecita occupazione di spazi pubblici, anche con strutture provvisorie atte a ricovero di fortuna o giaciglio notturno, fonte di minaccia per l'incolumità pubblica e la sicurezza urbana, spesso veicolo di attività illecite come l’accattonaggio. Saremo assolutamente severi verso gli atti di violenza legati all’abuso di alcool o di sostanze stupefacenti e la tratta di essere umani". Sotto accusa c'è innanzitutto l'abuso di alcol da parte di molti migranti.

E’ ferma intenzione della mia maggioranza, conclude il Sindaco Scullino, sancire:

  • il divieto di consumo e detenzione di bevande alcoliche di qualsiasi gradazione in area pubblica e/o aperta al pubblico, ad eccezione delle superfici di somministrazione autorizzate ( i pubblici esercizi per la somministrazione di cibi e bevande, le aree di loro pertinenza compresi i dehors e le attività artigianali per la vendita di prodotti alimentari limitatamente al consumo sul posto), ogni giorno, dalle ore 00.00 alle ore 24.00, con la sola eccezione a favore dei turisti e di chi vuole consumare un pranzo frugale, dalle ore 11.30 alle ore 15:00. Nelle fascia in cui vigerà il divieto sarà solo consentito il trasporto delle bevande alcoliche da parte dei soggetti autorizzati alla vendita e per il tragitto dal luogo di acquisto sino alla propria residenza;
  • la vendita di alcolici da asporto, escluso la consegna a domicilio e il consumo nei locali autorizzati, sarà vietata dalle ore 22:00 sino alle ore 8:00;
  • il divieto di bivacco, l’occupazione delle panchine in modo improprio (sdraiarsi, insudiciare le stesse anche poggiandovi i piedi, dormire e accatastare zaini, borse, sacchi e valigie), l’accatastamento di materiale atto a creare giaciglio (materassi, cartoni, tende e di ogni altro oggetto che arrechi degrado e disordine) , nelle aree sotto indicate:

- Aree in cui insistono scuole, plessi scolastici, sportivi;
- Aree in cui insistono musei, complessi monumentali, luoghi di culto e relative pertinenze;
- Stazione Ferroviaria e aree adibite alla sosta del trasporto locale;
- Presidi sanitari;
- Aree destinate allo svolgimento di fiere, mercati e pubblici spettacoli;
- Aree Cimiteriali;
- Aree verdi cittadine;
- Aree ciclopedonali;
- Lungo mare e lungo fiume;
- Centri commerciali;
- Mercati ambulanti ed in sede fissa;
- Via Tenda;
- Piazzale Tenda
- Piazza Cesare Battisti;
- Piazza della Libertà;
- Piazza Marconi;
- Piazza della Cattedrale;
- Area Funtanin;
- Via della Repubblica;
- Area fontana del Putto;
- Via Roma (tratto da via Mazzini a via Bligny);
- Piazzetta Falcone e Borsellino e Agenti delle Scorte;
- Piazza Costituente e Zona Borgo;
- Piazza Bassi;
- Piazza Pertini;
- Piazza XX Settembre;
- Passeggiata Marconi
- Spiagge pubbliche;
- Via Gramsci
- Area Greto del Fiume Roya
Questi sono solo alcuni degli interventi che abbiamo pensato di attuare.

Necrologie