Cronaca
C'E' ANCHE L'ABUSO D'UFFICIO

Nell'inchiesta per tangenti contro Speranza e Dellerba spuntano un terzo indagato e un nuovo reato

La procura ha chiesto la proroga di 6 mesi di indagini nell'inchiesta per corruzione contro il sindaco di Aurigo e l'imprenditore Speranza

Nell'inchiesta per tangenti contro Speranza e Dellerba spuntano un terzo indagato e un nuovo reato
Cronaca Imperia, 04 Giugno 2022 ore 15:29

Spunta anche l'ipotesi di abuso d'ufficio

Un avviso di richiesta di proroga indagini per altri sei mesi è stato notificato oggi al sindaco di Aurigo, Luigino Dellerba, arrestato in flagranza di reato, lunedì scorso, con l’accusa di corruzione, per aver intascato, a detta della Procura, una mazzetta di 2.000 euro dall’imprenditore edile Vincenzo Speranza della Edilcantieri Costruzioni srl.

Nella richiesta che il pm Barbara Bresci ha inviato al gip Anna Bonsignorio, a Speranza viene contestato, oltre alla corruzione, anche il reato di abuso d’ufficio, quest’ultimo in concorso con il fratello Gaetano.

Al momento, però, manca il nome del pubblico ufficiale che avrebbe commesso il reato in concorso con gli altri due. Un dato che sarebbe ancora coperto dal segreto istruttorio e, proprio per questo motivo, il diretto interessato potrebbe non essere ancora al corrente dell’indagine a suo carico. Il pm Barbara Bresci ha presentato la richiesta al gip Anna Bonsignorio. Le parti hanno ora tempo 5 giorni per presentare delle osservazioni.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie