Cronaca

Oltre 200 stand a Imperia per il ventennale di Olioliva

Sono oltre 200 gli stand iscritti all'edizione 2021 di Olioliva, la festa dell'olio nuovo che torna a Imperia Oneglia, al 5 al 7 novembre

Oltre 200 stand a Imperia per il ventennale di Olioliva
Cronaca Ventimiglia, 27 Ottobre 2021 ore 14:04

Oltre 200 stand per il ventennale di Olioliva

Sono oltre 200 gli stand iscritti all'edizione 2021 di Olioliva, la festa dell'olio nuovo che torna a Imperia Oneglia, al 5 al 7 novembre prossimi, nel ventennale e dopo la pausa forzata di un anno per il Covid. L'evento è organizzato dalla Azienda Speciale della Camera di Commercio in sinergia con il Comune, la collaborazione di Regione Liguria e il supporto delle associazioni di categoria. Aziende e produttori mostreranno le eccellenze del territorio in un percorso, che attraversa le vie principali, i portici, le piazze e la banchina portuale.

I veri protagonisti saranno, come sempre

l'olio extravergine di taggiasca ma anche paté, pesto, verdure sott'olio, formaggi di pecora brigasca, fagioli di Conio, Pigna e Badalucco, biscotti e dolci all'olio d'oliva, salumi tipici, farinata, miele e vino. Ospiti d’onore: la Regione Campania e l’ufficio Turismo di Mondovì e ci sarà spazio per i Comuni delle Città dell’Olio. Ma non è tutto. Sarà presente anche una delegazione di foodblogger europei, che avranno la possibilità di conoscere (e raccontare sui social) luoghi, prodotti, storia e arte sulle vie dell’olio.

Le dichiarazioni del sindaco Claudio Scajola

"Imperia aveva le più grandi aziende olearie in Europa e nel mondo: le prime quattro - ha affermato, stamani, il sindaco di Imperia, Claudio Scajola alla presentazione dell'evento -. Oggi non è più così. Ce n'è una di rilievo internazionale e una miriade di piccole e medie aziende a livello familiare e imprenditoriale, che contribuiscono a valorizzare la materia prima e da questo nasce il recupero di tanti oliveti".

Prosegue Scajola: "Ora, però, se ragioniamo sulle quantità di olio che arrivano a Imperia ed escono da Imperia, potrebbe sembrare che Imperia non è più la capitale dell'olio. Ecco perché è necessario attraverso Olioliva riuscire a spiegare che questo mercato, che si è modificato sostanzialmente riserva alla nostra città il ruolo principale di città dell'olio".

Presente anche l'assessore regionale con delega all'Agricoltura, Alessandro Piana

"Il contributo di Regione Liguria è sostanzialmente economico, ma anche di organizzazione e di impiego di una serie di soggetti, a partire dall'agenzia 'In Liguria', che metterà a disposizione degli influencer per aumentare la risonanza mediatica dell'evento e poi le varie strutture operative". Tra le varie attrattive: corsi di assaggio, laboratori tematici per gli abbinamenti dell'olio con il pesce del Mar Ligure, le verdure e, perché no, con i dolci.

"La festa ruota attorno alla frangitura dell’olio extravergine - ha affermato Enrico Lupi, presidente della Camera di Commercio Riviere di Liguria -. L’olio nuovo arriva sulle nostre tavole proprio in questi giorni: un prodotto prezioso, ricco di qualità organolettiche e fragranze inimitabili".

Necrologie