Ospedale Saint Charles: il privato presenta il proprio piano strategico

Ospedale Saint Charles: il privato presenta il proprio piano strategico
Ventimiglia, 25 Gennaio 2020 ore 14:36

Piano strategico

"Con la privatizzazione dell'ospedale Saint Charles dobbiamo dare risposte ai bisogni di cura delle persone che abitano qui, ma bisogna anche fare attrattiva e non costringere i cittadini a curarsi altrove. La gestione privatistica, in un contesto pubblico, dev'essere il punto di partenza per aprire al turismo sanitario, che è un'opportunità per lo sviluppo economico del nostro territorio".

Lo ha dichiarato l'assessore regionale alla Sanità Sonia Viale, stamani, al Palaparco di Bordighera, a margine di un incontro pubblico in vista della privatizzazione del locale ospedale, al quale ha partecipato per la prima volta anche il partner privato, rappresentato dal dottor Sandro Mazzantini, direttore generale del gruppo "Gvm Care & research". Mazzantini ha sottolineato la volontà di invertire il trend con la Costa Azzurra, catturando pazienti dalla vicina Francia.

Ecco le attrattive per portare pazienti-clienti dalla Francia

Le attrattive? "Possono essere, ad esempio, la chirurgia plastica ad alto livello, con tariffe che devono essere competitive. Ma ci vuole anche la capacità di comunicare, far capire la nostra presenza al di là del confine e recuperare professionisti italiani, riportandoli nel nostro Paese, in modo che si spostino i pazienti francesi e non i medici italiani". Altre branche possono essere: la chirurgia ortopedica: "Qualcosa abbiamo in mente anche sulla chirurgia della mano e vorremmo capire pure certi aspetti della chirurgia vascolare e cosa offre il vicino territorio francese".

Le prospettive di sviluppo

Ma per Mazzantini non esiste solo la Francia: "Vista la fortuna di Bordighera, che è un posto splendido, valutiamo la possibilità di richiamare pazienti anche da altre nazioni. Sa, ad esempio, qual è il Paese che esporta più pazienti? Gli Stati Uniti, dove gli interventi costano cifre folli". La privatizzazione dovrebbe avvenire entro l'estate, dopo un breve periodo di affiancamento pubblico e privato, a partire da fine marzo.

Ha poi aggiunto Sonia Viale: "Abbiamo detto, fin dall'inizio, che non avremo chiuso nessun ospedale, oggi l'ulteriore conferma con la decisione di avviare una partneship pubblico e privato. Aggiudicatario è la Gvm, conosciuta sul territorio, in quanto gestisce un presidio a Villa Azzurra. Sono soddisfatta della risposta che stiamo dando alla popolazione di questo comprensorio per mantenimento e riapertura del pronto soccorso, che era stato declassato a punto di primo intervento".

Leggi QUI le altre notizie

6 foto Sfoglia la gallery

Il direttore generale della Gvm Care & Research, Sandro Mazzantini

L'assessore regionale alla Sanità Sonia Viale

Il sindaco di Bordighera Vittorio Ingenito

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter
Necrologie